Bel successo di pubblico e sportivo per la riunione di Praticello di Gattatico

Sei vittorie, due pareggi e tre sconfitte: è l’ottimo bottino conquistato sabato sera dai ragazzi della Boxe Tricolore Olmedo in piazza Cervi a Praticello di Gattatico, nella manifestazione organizzata dall’associazione reggiana ottava a livello nazionale nel 2016 insieme a Sergio Cavallari e al Comune di Gattatico. Nonostante una serata piuttosto fredda e umida, un buon pubblico si è radunato intorno al ring, montato proprio davanti alla pizzeria Nonno Gino gestita dall’ex pugile professionista (e sponsor della serata) Michele Cusumano.

 

I tecnici della Tricolore Olmedo Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno scelto per i loro ragazzi avversari difficili: sia per metterli alla prova stimolando la loro crescita sia per offrire al pubblico incontri equilibrati ed uno spettacolo appassionante. Sabato sera infatti a Praticello ha regnato un certo equilibrio in tutti gli undici confronti, che hanno dato vita ad altrettante battaglie per la vittoria fino all’ultima goccia di sudore.

 

Gli unici due match piuttosto a senso unico sono stati quelli di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, vincitore del Guanto d’Oro nei 56kg e maglia azzurra, e di Claudia Salerno, campionessa italiana universitaria nei 64kg e maglia azzurra: non è facile trovare avversari del loro livello, anche se a Praticello Alessandro Giovanni Ciccarelli della Vercelli Boxe 1961 e Marta Ripamonti della Bergamo Boxe pur perdendo nettamente ai punti hanno fronteggiato i due azzurri reggiani con grande coraggio.

 

Miglior pugile della serata è stato votato l’elite 75kg George Painstil, che ha invece dovuto dare il meglio di sè per battere il forte Filippo Zondini della Pro Fighting Forlì al termine di un’applauditissima battaglia: il reggiano ha vinto meritatamente grazie ad un primo round in cui i suoi ganci destri hanno dettato legge e ad un finale in crescendo nel terzo round.

 

Un verdetto che ha stupito tutti (compreso il vincitore) ha decretato la sconfitta dell’elite 52kg Eros Truzzi contro Solomon Belotti della Bergamo Boxe: il lombardo ha cercato costantemente di attaccare, ma senza risultare efficace se non in parte nella seconda ripresa; il reggiano invece, pur girando intorno come da suo solito, è stato molto più incisivo nei colpi portati a segno.

 

Bella prova anche del junior 60kg Andrea Truffi, che ha mantenuto l’imbattibilità contro il più alto Erik Salmoiraghi della Bergamo Boxe grazie ad una difesa attenta e ad una maggiore convinzione offensiva. Sudate ma meritate vittorie ai punti anche per la elite II serie 64kg Maria Grazia Marchitto contro Marika Caccavalle della Bergamo Boxe e per il senior 81kg Gino Valerio nel derby emiliano contro Bruno Montesano della Kid Saracca Parma.

 

I due giusti pareggi sono arrivati, entrambi nella categoria youth 64kg, tra Alexis Boussim e Amir Heni e tra Luca Arduini e Lorenzo Barbaglia; entrambi gli avversari erano della Borgosesia Boxe: se nel primo confronto ha regnato la confusione, il secondo è stato di ottima fattura.

 

Le altre due sconfitte per la Boxe Tricolore Olmedo sono arrivate dall’elite 75kg Emiliano Martinelli, pur avendo combattuto con grande coraggio contro il coriaceo Angelo Leonzio della Ravenna Boxe, e dal senior 75kg Lorenzo Gambarelli, che ha visto premiare dai giudici la boxe d’incontro del più alto Hitaj Juxhin della Boxe Piacenza.

 

Sempre sabato a Guastalla era impegnato un altro pugile dell’associazione reggiana: si tratta del senior 64kg Durim Doku ha vinto contro il pugile di casa Asad Sardar, contato nel primo round.

 

Il prossimo appuntamento per gli appassionati reggiani della ‘noble art’ è fissato per sabato 30 settembre e domenica primo ottobre al Palahockey, con i Campionati Regionali giovanili organizzati dalla Boxe Tricolore Olmedo.

Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *