Tutto pronto per la 2 giorni pugilistica di Guastalla (RE)

Questa sera (venerdì 21) il primo colpo di gong previsto alle ore 20 segnerà l’inizio del grande week end di pugilato targato Boxe Tricolore Olmedo: sul ring del Lido Po Guastalla, allestito tra il Peace in Po e il ristorante La Quadra, andranno in scena i Campionati Regionali Giovanili, nei quali saranno impegnate una trentina tra le migliori giovani promesse provenienti da tutta l’Emilia Romagna, con la squadra della Olmedo più agguerrita che mai per fare come ogni anno il pieno di medaglie d’oro. Domani sera (sabato 22), sempre alle ore 20 al Lido Po, la seconda  e conclusiva giornata dei Campionati sarà impreziosita dall’attesissimo debutto tra i professionisti di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi contro il forte piemontese Alfredo Di Bartolo. Ferve l’attesa in tutta la Boxe Tricolore Olmedo, dalla dirigenza (composta da Sergio Cavallari, Franco Gualerzi e Luca Quintavalli) allo staff tecnico (con gli insegnanti Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice).
LA PRIMA GIORNATA. Sette le semifinali in programma nel primo appuntamento, nelle categorie school boys (13-14 anni), junior (15-16) e youth (17-18). Due i reggiani della Boxe Tricolore Olmedo impegnati: Samuel Serradimigni, al 18esimo match in carriera e proveniente da un filotto di tre vittorie consecutive, negli youth 64kg, e Geremia Grisetti, alla ricerca della 16esima vittoria su 23 match, negli youth 69kg. Al termine di questa prima sessione di Campionati, sono previsti in programma quattro sfide ‘fuori torneo’ con impegnati altrettanti atleti della Tricolore: nei junior 57kg Arnaldo Marku contro Martino Cipolli di Livorno; negli youth 69kg Ahmed Thon contro Sulman Zia Chaudhary della Boxe Guastalla Paolo Motta, in un derby della provincia reggiana già svoltosi lo scorso marzo a Ferrara con la vittoria del reggiano per squalifica; nei senior 69kg altro derby con l’imbattuto dopo tre match Vadim Balica contro il guastallese Thierno Mbengue; nei senior 75kg Ivan Goretchii contro il modenese Oussama Mouhaddab.
Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *