“Santo Stefano pugilistico” col botto. De Bianchi e i reggiani protagonisti sul ring

REGGIO EMILIA. Sei vittorie (con De Bianchi, futuro prof, impostosi per squalifica dell’avversario), e solo due sconfitte. I migliori talenti reggiani della Boxe Tricolore Olmedo, anche quest’anno, hanno nobilitato il tradizionale “Santo Stefano pugilistico”, regalando spettacolo ai numerosi appassionati intervenuti al Pala Hockey e al presidente della Reggiana Mike Piazza. Gli allievi dei maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca hanno saputo mettersi in luce contro validi pari categoria provenienti da Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte.

Il match più atteso, collocato alla fine del programma, ha visto il peso piuma Mattia ‘Lo Spartano” De Bianchi imporsi per squalifica contro Alberto Pinna. Un incontro che ha deluso le attese, per la condotta ostruzionistica e le continue lamentele del pugile biellese, contro l’avversario e l’arbitro Guida, il quale ha dovuto interrompere il combattimento decretando la squalifica nel corso della seconda ripresa.

Per De Bianchi 51 vittorie su 61 incontri da dilettante e la prospettiva sempre più concreta di passare al professionismo nel 2018.

La riunione si è aperta con la sconfitta ai punti del reggiano Luca Arduini contro il ferrarese Antonio Licata. Tanto coraggio ma poca fortuna per il debuttante cinese di Reggio Ziyen Lin (senior 75 kg), sconfitto ai punti da Andrea Taranto.

I portacolori del team di casa hanno riportato solo successi nei combattimenti successivi. Molto sofferto quello di Ivan Goretchii (senior 75 kg) contro il viadanese Sabin Karameta. Ion Grecu (senior 69 kg) a segno prima del limite, convincente Andrea Truffi (junior-youth 63 kg). Amin Fawfi (senior 75 kg) ha avuto la meglio su uno scorbutico e falloso Lanciano, Francesco Vulcano (elite 60 kg) ha prevalso su Owie in un match veloce ma povero di colpi significativi.

Va dunque in archivio un’altra bella edizione del “Santo Stefano”, undicesima manifestazione organizzata nel 2017 dalla società del patron Sergio Cavallari, del presidente Franco Gualerzi e del direttore sportivo Luca Quintavalli.

+RISULTATIYouth 64 kg: Licata (Ferrara Boxe) b. Arduini (Boxe Tricolore Olmedo) ai punti. Senior 69 kg: Taranto (Fantasy Dance) b. Lin (Olmedo) ai punti. Senior 75 kg: Goretchii (Olmedo) b. Karameta (Accademia Boxe Viadana) ai punti, Amin Fawfi (Olmedo) b. Lanciano (Accademia della Boxe). Junior-Youth 60 kg: Truffi (Olmedo) b. Voitic (Robby Team) ai punti. Senior 69 kg: Grecu (Olmedo) b. Camara (Hic Sunt Leones) kot 3. Elite 60 kg: Vulcano (Olmedo) b. Owie (Boxing Club Castelfidardo) ai punti. De Bianchi (Olmedo) b. Pinna (Boxing Club Biella) per squalifica.

Photogallery:

Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *