Riunione al Mirabello: tutti i risultati

REGGIO EMILIA. Buona la prima per George Painstil, che sabato sera sul ring del Mirabello ha cominciato l’avventura nel professionismo nel migliore dei modi, cioè vincendo. Il 27enne peso medio, tra gli applausi del pubblico reggiano, al termine di una dura ed equilibrata battaglia ha avuto la meglio ai punti sul fiorentino Stefano Manfredi, grazie ad una condotta di gara più offensiva e alla maggiore incisività dei colpi portati a segno. Nei dieci match che hanno dato vita alla cornice dilettantistica, ottima prestazione per i pugili di casa, con un bottino di sette vittorie di cui quattro prima del limite. Grande soddisfazione per il successo dell’ennesima serata di sport, la seconda allo stadio Mirabello, proposta dalla Boxe Tricolore Olmedo, con il promoter Sergio Cavallari che ha dato appuntamento agli appassionati per domenica 13 maggio al Lido Po di Guastalla, con ‘la grande boxe in riva al grande fiume’.
Sabato sera il primo atleta della Tricolore Olmedo a salire sul ring _ seguito all’angolo dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice _ è stato il junior 60kg Thomas Morvillo, il quale ha sofferto l’aggressività di Alessio Brintazzoli di Medicina perdendo ai punti. Il junior 66kg Arnaldo Marku ha dimostrato grande coraggio, ma il verdetto dei giudici ha premiato la maggiore efficacia di Matteo Bacchilega di Medicina.
La prima vittoria per l’angolo rosso è arrivata nei junior 75kg con Shala ‘Andrei’ Fatlind, che ha messo a segno bei colpi contro Dmytro Shutka della Biagini Rimini, contato nel secondo round. Grande aggressività da parte del junior 80kg Felice Tavecchio, che ha costretto il riminese Mattia Di Salvo a subire due conteggi prima dello stop nella seconda ripresa.
Solida prestazione per il senior 69kg Vadim Balica, che ha battuto ai punti Alessandro D’Aliesio di Medicina tenendo con personalità il centro del ring. Prova di forza per il senior 60kg Manuel ‘Miguel’ Dattilo, premiato come miglior dilettante della serata, che atterrato nella prima ripresa Tomas Urbinati di Rimini, poi fermato all’inizio della seconda.
Vittoria alla prima ripresa anche per lo youth 69kg Karim ‘Iceman’ Ayman, che ha avuto la meglio su Luca Degli Esposti di Medicina dopo una battaglia a viso aperto di incredibile intensità. Nei senior 75kg Ivan Goretchii non è riuscito a far valere il proprio maggior allungo perdendo ai punti contro Iliass Addass di Parma.
Negli youth 64kg dominio totale per Andrea Truffi, il quale ha centrato la 13esima vittoria su 15 match contro Anas Sabiri di Medicina, capace di resistere solo due round. Negli elite 56kg la maglia azzurra Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi ha battuto ai punti Alessandro Ciccarelli di Vercelli, il quale è stato però un degno avversario.
Nell’incontro clou finale sulla distanza delle quattro riprese, che ha segnato il ritorno a Reggio del pugilato professionistico, George Painstil ed il fiorentino Stefano Manfredi, entrambi al debutto senza canottiera, hanno dato vita ad una sfida di grande intensità, sottolineata dal tifo del Mirabello. Sempre incollati, senza mai arretrare di un centimetro, e scambiandosi un alto numero di colpi, i due hanno finito il match esausti e tra gli applausi. Il verdetto dei giudici ha giustamente premiato il reggiano, più continuo ed efficace nel cercare l’attacco, in particolare con asfissianti serie di ganci.
Photogallery:
Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *