Riunione a Parma: tutti i risultati

La Boxe Tricolore Olmedo ha portato la sua attività organizzativa oltre i confini della provincia di Reggio: sabato pomeriggio a Parma la società del patron Sergio Cavallari e del presidente Franco Gualerzi ha proposto la nona manifestazione di pugilato del 2017. Un numero record, che il 26 dicembre sarà incrementato dal tradizionale Santo Stefano Pugilistico al Palahockey.

Dieci i pugili reggiani impegnati sabato, come sempre seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca, e come sempre autori di grandi prestazioni. Il bottino è stato di otto vittorie e due sole sconfitte.
In apertura il junior 63kg Samuel Serradimigni si è preso la rivincita con Francesco Annunziata di Ravenna, che l’aveva battuto nella finale dei Campionati Regionali: questa volta non c’è stata storia, perchè Serradimigni ha condotto un match molto più lucido andando a vincere nettamente ai punti.
Passo indietro invece per il senior 69kg Lorenzo Gambarelli, che il maestro Galli vorrebbe portare nella categoria inferiore: infatti il reggiano ha sofferto la fisicità di Khalid Selloum di Parma, che ha chiuso le ostilità con un gancio al fegato nel terzo round.

L’altra sconfitta è arrivata nelle elite II serie 64kg, con Maria Grazia Marchitto che non è riuscita a fare valere la propria maggiore continuità contro Sara Stirpe della Rossetto Boxe, perdendo di misura ai punti.
Il junior 60kg Andrea Truffi ha compiuto l’ennesimo piccolo capolavoro contro il combattivo Panafiel Moreira di Genova, contato due volte e sconfitto ai punti dopo un’intensa battaglia.
La coppa di miglior pugile della serata è andata allo youth 64kg Luca Arduini, che ha sconfitto ai punti l’ottimo Abdessamad Akchidou di Ravenna costantemente anticipato con grande tempismo e lucidità tattica dal reggiano.

Negli youth 60kg Alexis Boussim è riuscito a vincere ai punti nonostante l’avversario Andrei Voitic di Modena l’abbia messa sul piano della bagarre, mentre nei senior 64kg Ion Grecu ha subito un conteggio infliggendone però duea Valerio Millemaggi della Rossetto Boxe vincendo ai punti.
Il senior 75kg Amro Amin ha impartito una vera e propria lezione di boxe a Matteo Canepa della Rossetto Boxe, in confusione per la mobilità e il tempismo del reggiano e sconfitto nettamente ai punti.

Andamento e verdetto identici negli elite 60kg tra Francesco Vulcano e Marco Berardi di Ravenna, costantemente a vuoto, mentre nel match clou della manifestazione l’elite 75kg George Painstil ha nuovamente sconfitto ai punti il parmigiano Yaya Kone, il cui angolo aveva contestato il verdetto in favore del reggiano nella finale dei Campionati Regionali. Questa volta Painstil, in odore di professionismo nel 2018, ha chiuso ogni discussione con una grande prestazione e una netta affermazione ai punti.

Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *