Risultati della riunione del 26 novembre

Nove vittorie, due pareggi e due sconfitte su tredici incontri: è l’ottimo risultato sportivo ottenuto dai pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo sabato sera al Palahockey. La manifestazione, organizzata in collaborazione con Sergio Cavallari, ha segnato l’inizio della collaborazione con l’Ac Reggiana grazie al comune sponsor Olmedo di Luca Quintavalli. Tutti gli allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno salutato il pubblico del Palahockey indossando una maglia granata ufficiale e personalizzata realizzata per l’occasione, e alcuni abbonati calcistici hanno assistito all’evento usufruendo della promozione a loro dedicata.
In apertura tra i senior 69kg Alan Denti dell’Iron Club Gym Scandiano, allievo di Valentino Manca, ha ottenuto una sofferta ma meritata vittoria ai punti contro Massimo Perrone di Viadana. Nelle elite II serie 64kg femminile debutto vittorioso ai punti per Maria Grazia Marchitto, sempre all’attacco contro Ylenia Dardani di Medicina. Nei junior 70 kg Samuel Serradimigni ha pareggiato con Antonio Ardelean di Parma al termine di una bella battaglia.
Due i match nei junior 60kg con doppia vittoria ai punti per i colori reggiani: Alexis Boussim ha vendicato la sconfitta subita in maggio dal veneto Matteo Segala, mentre Luca Arduini dopo un inizio di studio ha avuto la meglio su Cheema Singh di Sorbolo. Belle vittorie ai punti per la elite II serie 48kg Maria Rosaria Ferrara contro la ben più esperta Valentina Scavone di Forlì, e per il senior 69kg Durim Doku, autore di una prestazione solida contro il veneto Giacomo Piubello.
Sempre nei senior 69kg Lorenzo Gambarelli, pur rimanendo un po’ troppo a scambiare con l’avversario, ha sconfitto ai punti Abdoulaye Diop di Piacenza, mentre il derby reggiano nei senior 75kg contro Emiliano Martinelli della Olmedo è andato ad Amro Amin di Scandiano, abile a portare il confronto su un terreno a lui più congeniale. Nelle elite I serie 75kg dominio assoluto per Claudia Salerno contro la veneta Hilay Gomiero, mentre negli youth 60kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci si è aggiudicato un match difficile contro Ayoub Bouraoui di Parma, nel quale ha dovuto dimostrare grande carattere.
Negli elite 69kg pareggio un po’ confusionario tra Ion Mihelea e Nicolò Amore di Modena, mentre negli elite 60kg Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi si è permesso di tirare il freno a mano nell’ultimo round contro Mohammed Teffahi di Piacenza, tanto era il vantaggio accumulato nei cartellini e risparmiandosi così per i Campionati Italiani di Bergamo della prossima settimana, ai quali parteciperà anche la Salerno. De Bianchi ha anche vinto la coppa come miglior pugile della serata. In chiusura negli elite 75kg George Painstil nonostante un match sempre all’attacco ha perso ai punti con Jean Marc Yao Assouman di Parma.

Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *