Mattia Lo Spartano De Bianchi centra la prima vittoria in Nazionale

Altra grande vittoria, la 50esima su 59 match disputati, per Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, questa volta senza la canottiera della Boxe Tricolore Olmedo, ma con indosso la maglia azzurra della Nazionale. Sabato a Pgdorica, in Montenegro, l’asso reggiano, già vincitore del Guanto d’Oro e vicecampione italiano, ha rappresentato l’Italia nella categoria 56kg nella sfida contro una rappresentativa dei paesi balcanici, selezionato dal direttore tecnico delle Fiamme Oro nonchè campione olimpico dei pesi massimi Roberto Cammarelle. Mattia si è trovato di fronte un avversario con il record addirittura migliore del suo: il serbo Dusan Janjic, che si presentava con 50 vittorie su 55 incontri disputati. Lo Spartano lo ha letteralmente asfaltato: mettendolo in chiara difficoltà già nel primo round, nel quale il serbo ha subito anche un richiamo ufficiale, e chiudendo i conti nel secondo round con un ko tecnico. De Bianchi si presenta così in grande forma ai Campionati Italiani assoluti di Gorizia, che si terranno dal 5 al 10 dicembre, dove cercherà con tutto sè stesso di migliorare la medaglia d’argento del 2016… A Gorizia parteciperanno anche altri tre allievi dei maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca: si tratta di Claudia Salerno, George Painstil e Francesco Vulcano.

AMIN. Sempre sabato sul ring di Bologna ha fatto il suo esordio con i colori della Olmedo i 19enne senior 75kg Amro Amin, seguito all’angolo dal maestro Manca. Amin, che non combatteva dallo scorso marzo, ha pagato nel primo round un po’ di ruggine contro l’atleta di casa Simone Bencivenga, uscendo però alla grande nelle riprese successive, facendo contare l’avversario e vincendo meritatamente ai punti.

ITALIANI YOUTH. Ad Avellino erano invece impegnati nei Campionati Italiani youth (per pugili di 17 e 18 anni) i due campioni regionali della Olmedo Alexis Boussim (60kg) ed Eros Truzzi (49kg), i quali purtroppo non sono riusciti a vincere. Boussim, nei quarti di finale contro il pugliese Michele Lorusso, ha pagato la tensione dell’esordio in un contesto di così alto livello, perdendo ai punti consapevole però di avere ampi margini di miglioramento; ci si aspettava invece di più da Eros Truzzi, anch’egli un po’ contratto in semifinale contro Davide Montuori delle Fiamme Oro e sconfitto ai punti: peccato, perchè il titolo di campione d’Italia youth sarebbe stato ampiamente alla sua portata.

Big George Painstil campione regionale Elite 2017

Dopo Francesco Vulcano nei 60kg, la Boxe Tricolore Olmedo conquista un altro prestigioso titolo regionale ‘elite’ nella categoria 75kg con George Painstil, il quale farà parte della comitiva reggiana che a Gorizia dal 5 al 10 dicembre parteciperà ai Campionati Italiani Assoluti. Con lui, oltre a Vulcano, accompagnati dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca, ci saranno anche Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi nei 56kg e Claudia Salerno nelle 64kg, già qualificati di diritto e ormai in pianta stabile nel giro della Nazionale.
PAINSTIL. ‘Big’ George ha conquistato il titolo regionale sabato scorso sul ring di Molinella, in provincia di Bologna. Dopo la cavalcata trionfale della settimana precedente a Parma, che aveva visto il reggiano battere prima del limite tre avversari in serie negli ottavi, quarti e semifinali, nella finalissima dei 75kg si è trovato davanti Kone Yaya della Boxe Parma, già sconfitto in passato ma apparso molto migliorato nei turni eliminatori. Painstil è stato però troppo abile ad incrociarlo puntualmente, in particolare con il gancio destro, ed ha vinto meritatamente ai punti.
A Molinella ha combattuto anche un altro pugile reggiano della Olmedo: il senior 60kg Kadri Kozi, il quale però non era in giornata e ha perso abbastanza nettamente con il bolognese Gabriele Morelli.
DE BIANCHI. In attesa dei Campionati Italiani di Gorizia, che l’anno scorso l’hanno visto vincere l’argento e che quest’anno avranno come unico obiettivo la medaglia d’oro, Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi è stato convocato in Nazionale per la sfida tra Italia e una rappresentativa di pugili provenienti da Montenegro, Slovenia, Macedonia, Bosnia, Serbia e Croazia, che si terrà a Pgdorica (Montenegro) dal 17 al 19 novembre. La squadra è stata composta dal direttore tecnico delle Fiamme Oro Roberto Cammarelle, campione olimpico dei pesi massimi che ha grande stima dell’atleta reggiano.
FERRARA. Domenica scorsa a Ferrara hanno combattuto altri cinque giovani atleti della Olmedo, contro avversari locali allenati da Massimiliano Duran. I reggiani hanno disputato come al solito dei buoni combattimenti, ma i verdetti sono stati piuttosto ‘casalinghi’; gli unici due che hanno portato a casa la vittoria, infatti, hanno terminato prima del limite: il junior 60kg Andrea Truffi che ha fatto contare due volte Raul Iulian Surgiu prima che questi venisse fermato dal suo angolo, ed il senior 64kg Ion Grecu, che ha atterrato per tre volte Matteo Stellin. Verdetto strettissimo di pareggio per Claudia Salerno, sempre all’attacco contro Jessica Galizia, già battuta in altre occasioni, mentre Lorenzo Cavatorta e Maria Grazia Marchitto pur disputando un buon match hanno perso ai punti contro i ferraresi Riccardo Stellin e Ilaria Sinigaglia.

Weekend da Leoni ai campionati regionali Elite!

Ennesimo fine settimana di gloria per la Boxe Tricolore Olmedo: i terribili ragazzi reggiani sul ring di Parma hanno conquistato un nuovo titolo regionale (60kg elite con Francesco Vulcano), l’accesso alla finale nei 75kg con George Painstil ed una prestigiosa vittoria di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi contro il campione regionale lombardo Antonio Laurini.

‘Lo Spartano’ attuale atleta di punta di tutto il movimento reggiano – maglia azzurra, vicecampione italiano 56kg e vincitore del Guanto d’Oro – essendo già qualificato di diritto alla fase nazionale ha disputato a Parma un match ‘amichevole’ (senza titoli ufficiali in palio), che però di tale ha avuto ben poco: Mattia, come sempre seguito all’angolo dai tecnici Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca, ha infatti fin da subito imposto al combattimento un ritmo altissimo, non lasciando scampo all’avversario sconfitto nettamente ai punti.

 

Il 60kg elite Francesco Vulcano, uno degli ultimi acquisti della Olmedo, ha disputato direttamente la finale dei Campionati Regionali Elite contro Manuel Migani di Cattolica, dominando sia dalla corta che dalla lunga distanza e conquistando il match ai punti senza discussioni: ora Vulcano insieme a De Bianchi e a Claudia Salerno disputerà gli Italiani Assoluti dal 5 al 10 dicembre a Gorizia.

 

Alla comitiva potrebbe unirsi anche l’elite 75kg George Painstil, che a Parma si è reso protagonista di una cavalcata trionfale vincendo di slancio ottavi di finale (ai punti contro Marcello Mastroianni di Rimini), quarti (per ko tecnico contro Filippo Zondini di Lugo) e semifinale (per intervento medico contro Vladislav Filipenco di Parma). Ora ‘Big George’ deve completare l’opera, battendo nella finalissima (prevista il 18 novembre) il temibile Iaia Kone di Parma.

Trasferta a Piacenza: 2 vittorie e 2 sconfitte per la Boxe Tricolore

Trasferta positiva domenica scorsa a Piacenza per i pugili della Boxe Tricolore Olmedo, con il guerriero George Painstil nella parte del leone grazie alla schiacciante vittoria ai punti contro l’idolo di casa Nosa Olomu. Il reggiano elite 75kg, seguito all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, ha confermato i progressi mostrati negli ultimi mesi conducendo un match “alla Tyson” sempre all’attacco, sempre mobile sul tronco e sempre incisivo con devastanti serie di ganci, tanto che Olomu ha pesantemente barcollato in un paio di circostanze.

 

Due sconfitte onorevoli ai punti contro altri due atleti di casa sono arrivate da Lorenzo Gambarelli, senior 69kg che ha sofferto la fisicità di Anthony Cruz, e da Lorenzo Cavatorta, senior 75kg ultimo acquisto della Olmedo, che contro Giovanni Peraino ha mostrato buone qualità da affinare peró con il duro lavoro in palestra.

 

Il prossimo acquisto della società presieduta da Franco Gualerzi è l’elite 60kg Sarodion Owie, che già si allena nella palestra del Mirabello ma che ancora non è tesserato con la Olmedo: domenica ha battuto nettamente ai punti il piacentino Aldo Giomo mostrando un ottimo bagaglio tecnico.

4 Ori e 2 Argenti ai campionati regionali junior/youth

Si è chiusa con un successo sia sportivo (quattro ori e due argenti) sia organizzativo l’esperienza dei Campionati Regionali Giovanili, proposti dalla Boxe Tricolore Olmedo sabato e domenica al Palahockey davanti ad un folto pubblico. Questi i nomi dei quattro nuovi campioni regionali reggiani, che continueranno l’avventura a Mondovì dal 25 al 29 ottobre con le fasi interregionali e nazionali: Andrea Truffi, Geremia Grisetti, Eros Truzzi e Alexis Boussim. Grande soddisfazione da parte di tutta la gloriosa associazione reggiana, da patron Sergio Cavallari, al presidente Franco Gualerzi, al direttore sportivo Luca Quintavalli fino ai tecnici Michael Galli, Massimo Bertozzi e Valentino Manca, cavallo di ritorno.

 

SABATO. La prima delle due giornate è stata dedicata alle semifinali. Nella categoria junior 66kg Geremia Grisetti ha incrociato subito l’avversario più quotato, il riminese Denis Ibraj, il quale è stato peró fermato dall’angolo alla fine del secondo round dopo aver subito due conteggi.

Negli youth 60kg entrambi i reggiani in gara hanno conquistato la finale: Luca Arduini con un match capolavoro contro Federico Salami di Parma, Alexis Boussim per squalifica contro Ionut Grama di Imola, in costante difficoltà.

Fuori campionato ha esordito con i colori della Olmedo l’elite 60kg proveniente da Modena Francesco Vulcano, vincitore ai punti contro Alisaj Memush di Parma.

 

DOMENICA. Giornata di finali. Nei junior 66kg Andrea Truffi ha mantenuto l’imbattibilità dopo nove incontri infliggendo un devastante ko alla prima ripresa al riminese Aurel Moisil con un perfetto gancio destro.

Nei junior 63kg Samuel Serradimigni si è arreso dopo un confronto equilibrato a Francesco Annunziata di Ravenna, complici due richiami ufficiali.

Nei junior 66kg Geremia Grisetti si è aggiudicato nettamente ai punti il derby della provincia reggiana contro Rachid Abdukouiss della Boxe Guastalla.

Negli youth 49kg vittoria schiacciante per Eros Truzzi contro Nicholas Zerola di Cavezzo, il cui calvario è stato interrotto dall’angolo nel secondo round.

Negli youth 60kg fuochi d’artificio nel derby targato Olmedo tra Alexis Boussim e Luca Arduini, che hanno dato vita ad un’aspra battaglia sul filo del rasoio, con i tecnici agli angoli rimasti in silenzio per non dare vantaggi a nessuno dei due ragazzi: la vittoria di misura ai punti è andata a Boussim.

Campionati Regionali Junior/Youth 2017 – 30 Settembre/01 Ottobre

Tornano sabato 30 e domenica 1 a Reggio le emozioni più genuine della ‘nobile arte’, con una doppia manifestazione organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo: sul ring del Palahockey, con primo colpo di gong alle ore 18, si svolgeranno i campionati regionali giovanili per le categorie ‘junior’ (15/16 anni) e ‘youth’ (17/18 anni), con i migliori giovani pugili dell’Emilia Romagna che si sfideranno per conquistare la coppa e per strappare il pass per la fase nazionale. Tra loro combatteranno anche sei atleti di casa della Olmedo, allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, che  si preparano da settimane per questo importante evento allenandosi tutti i giorni alla palestra del Mirabello: si tratta di Luca Arduini, Alexis Boussim,  Eros Truzzi, Andrea Truffi, Geremia Grisetti e Samuel Serradimigni.

Soddisfazione da parte del patron della Boxe Tricolore Olmedo Sergio Cavallari: “La Federazione si è affidata nuovamente a noi per l’organizzazione di un torneo importante, e ne siamo soddisfatti. Gli ottimi risultati degli ultimi anni, che ci hanno portato ad essere primi in regione e ottavi a livello nazionale, passano non solo dalle vittorie ottenute sul ring ma anche dall’attività organizzativa. Inoltre personalmente non vedo l’ora di vedere all’opera i nostri giovani campioni”.

Nella categoria youth 64kg potrebbe addirittura andare in scena in finale un derby targato Tricolore tra Luca Arduini (campione regionale junior uscente) e Alexis Boussim: i due reggiani dovranno però battere la concorrenza di Bogdan Grama di Imola, di Federico Salami di Parma e di Cristian Rubiconti di Modena.

Nella categoria youth 49kg il campione in carica Eros Truzzi, ancora con il dente avvelenato per il verdetto sfavorevole subito nell’ultimo match a Praticello, se la vedrà con Nicholas Zerola di Cavezzo e con Nazareno Maida di Bologna. Nei junior 60kg il promettente Andrea Truffi, campione del Torneo Esordienti e attualmente imbattuto dopo otto incontri), competerà con Alessio Brintazzoli di Medicina e con Aurel Moisil di Rimini; altro possibile derby reggiano nei junior 66kg, con il campione in carica Geremia Grisetti che potrebbe incontrare Rachid Abdukouiss della Boxe Guastalla Paolo Motta, oltre a Denis Ibraj di Rimini e Leonardo Manicardi.

Due soli invece i partecipanti nei junior 63kg, con Samuel Serradimigni che passa direttamente in finale contro Francesco Annunziata di Ravenna.

Bel successo di pubblico e sportivo per la riunione di Praticello di Gattatico

Sei vittorie, due pareggi e tre sconfitte: è l’ottimo bottino conquistato sabato sera dai ragazzi della Boxe Tricolore Olmedo in piazza Cervi a Praticello di Gattatico, nella manifestazione organizzata dall’associazione reggiana ottava a livello nazionale nel 2016 insieme a Sergio Cavallari e al Comune di Gattatico. Nonostante una serata piuttosto fredda e umida, un buon pubblico si è radunato intorno al ring, montato proprio davanti alla pizzeria Nonno Gino gestita dall’ex pugile professionista (e sponsor della serata) Michele Cusumano.

 

I tecnici della Tricolore Olmedo Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno scelto per i loro ragazzi avversari difficili: sia per metterli alla prova stimolando la loro crescita sia per offrire al pubblico incontri equilibrati ed uno spettacolo appassionante. Sabato sera infatti a Praticello ha regnato un certo equilibrio in tutti gli undici confronti, che hanno dato vita ad altrettante battaglie per la vittoria fino all’ultima goccia di sudore.

 

Gli unici due match piuttosto a senso unico sono stati quelli di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, vincitore del Guanto d’Oro nei 56kg e maglia azzurra, e di Claudia Salerno, campionessa italiana universitaria nei 64kg e maglia azzurra: non è facile trovare avversari del loro livello, anche se a Praticello Alessandro Giovanni Ciccarelli della Vercelli Boxe 1961 e Marta Ripamonti della Bergamo Boxe pur perdendo nettamente ai punti hanno fronteggiato i due azzurri reggiani con grande coraggio.

 

Miglior pugile della serata è stato votato l’elite 75kg George Painstil, che ha invece dovuto dare il meglio di sè per battere il forte Filippo Zondini della Pro Fighting Forlì al termine di un’applauditissima battaglia: il reggiano ha vinto meritatamente grazie ad un primo round in cui i suoi ganci destri hanno dettato legge e ad un finale in crescendo nel terzo round.

 

Un verdetto che ha stupito tutti (compreso il vincitore) ha decretato la sconfitta dell’elite 52kg Eros Truzzi contro Solomon Belotti della Bergamo Boxe: il lombardo ha cercato costantemente di attaccare, ma senza risultare efficace se non in parte nella seconda ripresa; il reggiano invece, pur girando intorno come da suo solito, è stato molto più incisivo nei colpi portati a segno.

 

Bella prova anche del junior 60kg Andrea Truffi, che ha mantenuto l’imbattibilità contro il più alto Erik Salmoiraghi della Bergamo Boxe grazie ad una difesa attenta e ad una maggiore convinzione offensiva. Sudate ma meritate vittorie ai punti anche per la elite II serie 64kg Maria Grazia Marchitto contro Marika Caccavalle della Bergamo Boxe e per il senior 81kg Gino Valerio nel derby emiliano contro Bruno Montesano della Kid Saracca Parma.

 

I due giusti pareggi sono arrivati, entrambi nella categoria youth 64kg, tra Alexis Boussim e Amir Heni e tra Luca Arduini e Lorenzo Barbaglia; entrambi gli avversari erano della Borgosesia Boxe: se nel primo confronto ha regnato la confusione, il secondo è stato di ottima fattura.

 

Le altre due sconfitte per la Boxe Tricolore Olmedo sono arrivate dall’elite 75kg Emiliano Martinelli, pur avendo combattuto con grande coraggio contro il coriaceo Angelo Leonzio della Ravenna Boxe, e dal senior 75kg Lorenzo Gambarelli, che ha visto premiare dai giudici la boxe d’incontro del più alto Hitaj Juxhin della Boxe Piacenza.

 

Sempre sabato a Guastalla era impegnato un altro pugile dell’associazione reggiana: si tratta del senior 64kg Durim Doku ha vinto contro il pugile di casa Asad Sardar, contato nel primo round.

 

Il prossimo appuntamento per gli appassionati reggiani della ‘noble art’ è fissato per sabato 30 settembre e domenica primo ottobre al Palahockey, con i Campionati Regionali giovanili organizzati dalla Boxe Tricolore Olmedo.

Praticello Boxe – Programma della riunione

Undici match con impegnati i migliori pugili reggiani contro avversari provenienti da tutto il Nord Italia: questo il programma ufficiale della grande serata di boxe che si terrà sabato (16 settembre) a Praticello di Gattatico in piazza Cervi (primo colpo di gong alle ore 20.30, ingresso libero), proposta da Boxe Tricolore Olmedo e Sergio Cavallari in collaborazione con l’ex pugile professionista Michele Cusumano (oggi titolare della pizzeria Nonno Pietro che si trova nella stessa piazza) e con il Comune di Gattatico del sindaco Gianni Maiola.

 

Se il valore dei pugili di casa della Tricolore Olmedo (prima società in Emilia ed ottava in Italia) è ormai noto agli appassionati reggiani di ‘noble art’, gli insegnanti Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno cercato di trovare per loro avversari difficili, che possano permettere un’ulteriore crescita e nello stesso tempo garantire agli spettatori match equilibrati e spettacolo avvincente. A partire dalll’incontro clou della serata, in cui la punta di diamante di tutto il movimento, ovvero il nazionale e vicecampione italiano Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, se la vedrà negli elite 56kg con Alberto Pinna di Biella, che il maestro Galli definisce un temibile picchiatore. Ma Mattia durante l’estate non ha mai smesso di allenarsi, ed è più carico che mai.

 

Nei dieci match che precederanno il main event dello Spartano, nei senior 81kg il promettente Gino Valerio, ai primi match in carriera, darà vita con Bruno Montesano di Parma ad un atteso derby della via Emilia; nelle elite II serie femminile 64kg Maria Grazia Marchitto dovrà dar fondo a tutte le sue qualità di fighter per avere ragione dellesperta bergamasca Marika Caccavalle; dopo laltro derby Reggio-Parma nei senior 75kg tra Lorenzo Gambarelli e Giuseppe Alabrese, sarà la volta di un altro giovane di grande prospettiva della Olmedo: limbattuto 16enne Andrea Truffi, che se la vedrà con Donato Chianese di Biella.

 

A seguire altre due giovani promesse 17enni youth 64kg: Alexis Boussim contro Erik Salmoiraghi di Bergamo ed il campione regionale Luca Arduini contro Lorenzo Barbaglia, in una rivincita voluta dai piemontesi dopo la vittoria del reggiano nel primo confronto: Sono due ottimi giovani atleti – prosegue Galli – Boussim in allenamento è impressionante, e quando imparerà a domare lemotività negli incontri potrà ottenere grandi risultati; invece Arduini si allena più tranquillo, ma sul ring si trasforma in una belva.

 

La nazionale e campionessa italiana universitaria Claudia Salerno disputerà il suo primo incontro nella nuova categoria delle 64kg elite I serie, contro lesperta Marta Ripamonti di Bergamo: “La potenza e l’intensità di Claudia nel limite di peso inferiore – commenta Galli – potranno essere qualità ancor più decisive”.

 

Negli youth 56kg l’Imprendibile Eros Truzzi vorrà dare come sempre spettacolo contro il più pesante bergamasco Solomon Belotti, mentre negli elite 75kg Emiliano Martinelli darà tutto sè stesso per prendersi la rivincita contro Angelo Leonzio di Ravenna contro il quale ha già perso. Prima dei fuochi d’artificio finali con il match di Mattia De Bianchi, salirà sul quadrato  il potente George Painstil negli elite 75kg: Filippo Zondini di Forlì sarà il prossimo ostacolo da superare nella strada che dovrebbe portarlo entro l’anno prossimo a passare tra i professionisti.

16 Settembre 2017 – Boxe a Praticello di Gattatico (RE) – ore 20:30

Sabato 16 settembre riparte la stagione del grande pugilato reggiano, con Mattia De Bianchi e i giovani campioni della Boxe Tricolore Olmedo che saranno protagonisti sul ring di Praticello di Gattatico. ‘Lo Spartano’, vincitore del Guanto d’Oro e da poco tornato dal ritiro della Nazionale, ma anche l’altra azzurra Claudia Salerno, i campioni regionali Eros Truzzi e Luca Arduini, il quasi professionista George Painstil e tutti i migliori allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, combatteranno contro pari categoria di altre società con primo colpo di gong alle ore 20.30 (ingresso libero) nella centrale piazza Cervi, proprio di fronte al Municipio e a quella Pizzeria Nonno Pietro il cui titolare è il ‘deus ex machina’ della manifestazione.

Si tratta di Michele Cusumano, siciliano di nascita e reggiano d’adozione, peso welter professionista dal 1933 al 1999 gestito dall’allora manager Sergio Cavallari insieme a compagni di palestra quali Manca, Guidelli, Iodice e Bertozzi, insomma i protagonisti di un’altra generazione d’oro del pugilato reggiano. Dopo un’ottima carriera da professionista, che l’ha visto disputare 18 match sui ring di tutta Italia (con 8 vittorie 2 pareggi e 8 sconfitte), tra cui la sfida per il titolo italiano persa per ferita contro Perna, e quella in Germania contro quel russo Kotiev che da lì a poco sarebbe diventato campione del mondo, finita con un ’no contest’.

“Nel ’98 _ spiega Cusumano _ ho dovuto abbandonare il pugilato, ma questa passione bruciante non mi ha mai lasciato, tanto è vero che oggi a distanza di quasi vent’anni sono qui a proporre questa manifestazione in piazza a Praticello davanti alla mia pizzeria, che spero possa avere successo e diventare un appuntamento fisso. Il mio vecchio manager Sergio Cavallari, oggi patron della Boxe Tricolore Olmedo, ed il sindaco di Gattatico Gianni Maiola hanno dimostrato subito il loro entusiasmo e la loro disponibilità. Tra i miei progetti c’è anche quello di aprire in zona una palestra, per trasmettere la passione ai giovani e per insegnare loro il controllo e l’autodifesa, che di questi tempi credo siano fondamentali”.

“E’ la prima volta _ aggiunge il sindaco Gianni Maiola _ che a Gattatico viene proposta la boxe. Noi l’abbiamo accolta, e speriamo che abbia successo. Il 16 sarò anch’io in piazza Cervi a godermi lo spettacolo con estrema curiosità”.

Locandina della serata

XX Trofeo Bondavalli – 15 LUGLIO – Reggio Emilia

Sarà quello di Mattia Lo Spartano De Bianchi il nome in cima al cartellone del XX Memorial Gino Bondavalli, che andrà in scena sabato sera 15 luglio in piazza San Prospero con primo colpo di gong alle ore 20.45. Gli appassionati reggiani della noble art, che ogni anno gremiscono la piazza che fu teatro delle imprese del grande Gino, potranno vedere in azione la nuova promessa del pugilato reggiano, fresco vincitore del prestigioso Guanto dOro nella categoria 56kg nonchè vicecampione italiano e maglia azzurra. De Bianchi affronterà nel match clou della serata Anxhelo Mecani, ferrarese anche lui maglia azzurra e dotato di grande potenza, in un incontro di rivincita dopo la vittoria ai punti dello Spartano a Parma lo scorso novembre nelle eliminatorie dei Campionati Italiani Elite.

locandina-trofeo-Bond

Grande soddisfazione da parte di tutta la Boxe Tricolore, dal patron Sergio Cavallari al presidente Franco Gualerzi, al direttore sportivo nonchè main sponsor con la sua Olmedo Luca Quintavalli, ai tecnici Michael Galli e Massimo Bertozzi: Arrivare alla ventesima edizione consecutiva _ dichiara il promoter Cavallari _ nella splendida cornice di piazza San Prospero costituisce per noi grande motivo di orgoglio. Nel 1997, quando abbiamo proprosto la prima edizione, la boxe in piazza a Reggio mancava da 60 anni, ma siamo riusciti a consolidare questo appuntamento rendendolo un appuntamento fisso nellestate sportiva reggiana. Il pugilato reggiano e la leggenda del grande Gino, campione dItalia e dEuropa in due diverse categorie di peso, meritano il meglio.

Ad onorare la memoria di Girandola Bondavalli saranno, compreso De Bianchi, dieci tra i migliori pugili della Boxe Tricolore Olmedo, grazie ai quali lassociazione reggiana primeggia da anni nelle classifiche federali ed ha anche garantito un futuro roseo: sono, in ordine di apparizione sabato sul ring di piazza San Prosperoil debuttante assoluto Francesco Murrone, gli imbattuti Fabrizio Ingrosso, Manuel Dattilo, Maria Grazia Marchitto e Andrea Truffi, il 15enne ma già esperto Samuel Serradimigni, il campione regionale Luca Arduini, il 30enne ma in grande ascesa Durin Doku, il pluricampione regionale e spettacolare Eros Truzzi, ed appunto il nazionale Mattia Lo Spartano De Bianchi, che vorrà dare spettacolo davanti ai propri concittadini. Il programma con i nomi dei loro avversari, ancora in fase di definizione, sarà reso noto nei prossimi giorni.