Risultati della riunione del 26 novembre

Nove vittorie, due pareggi e due sconfitte su tredici incontri: è l’ottimo risultato sportivo ottenuto dai pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo sabato sera al Palahockey. La manifestazione, organizzata in collaborazione con Sergio Cavallari, ha segnato l’inizio della collaborazione con l’Ac Reggiana grazie al comune sponsor Olmedo di Luca Quintavalli. Tutti gli allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno salutato il pubblico del Palahockey indossando una maglia granata ufficiale e personalizzata realizzata per l’occasione, e alcuni abbonati calcistici hanno assistito all’evento usufruendo della promozione a loro dedicata.
In apertura tra i senior 69kg Alan Denti dell’Iron Club Gym Scandiano, allievo di Valentino Manca, ha ottenuto una sofferta ma meritata vittoria ai punti contro Massimo Perrone di Viadana. Nelle elite II serie 64kg femminile debutto vittorioso ai punti per Maria Grazia Marchitto, sempre all’attacco contro Ylenia Dardani di Medicina. Nei junior 70 kg Samuel Serradimigni ha pareggiato con Antonio Ardelean di Parma al termine di una bella battaglia.
Due i match nei junior 60kg con doppia vittoria ai punti per i colori reggiani: Alexis Boussim ha vendicato la sconfitta subita in maggio dal veneto Matteo Segala, mentre Luca Arduini dopo un inizio di studio ha avuto la meglio su Cheema Singh di Sorbolo. Belle vittorie ai punti per la elite II serie 48kg Maria Rosaria Ferrara contro la ben più esperta Valentina Scavone di Forlì, e per il senior 69kg Durim Doku, autore di una prestazione solida contro il veneto Giacomo Piubello.
Sempre nei senior 69kg Lorenzo Gambarelli, pur rimanendo un po’ troppo a scambiare con l’avversario, ha sconfitto ai punti Abdoulaye Diop di Piacenza, mentre il derby reggiano nei senior 75kg contro Emiliano Martinelli della Olmedo è andato ad Amro Amin di Scandiano, abile a portare il confronto su un terreno a lui più congeniale. Nelle elite I serie 75kg dominio assoluto per Claudia Salerno contro la veneta Hilay Gomiero, mentre negli youth 60kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci si è aggiudicato un match difficile contro Ayoub Bouraoui di Parma, nel quale ha dovuto dimostrare grande carattere.
Negli elite 69kg pareggio un po’ confusionario tra Ion Mihelea e Nicolò Amore di Modena, mentre negli elite 60kg Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi si è permesso di tirare il freno a mano nell’ultimo round contro Mohammed Teffahi di Piacenza, tanto era il vantaggio accumulato nei cartellini e risparmiandosi così per i Campionati Italiani di Bergamo della prossima settimana, ai quali parteciperà anche la Salerno. De Bianchi ha anche vinto la coppa come miglior pugile della serata. In chiusura negli elite 75kg George Painstil nonostante un match sempre all’attacco ha perso ai punti con Jean Marc Yao Assouman di Parma.

REGGIANA E BOXE TRICOLORE PIU’ VICINE GRAZIE A OLMEDO

A.C. Reggiana 1919 e Boxe Tricolore, due società sportive che rafforzano la loro amicizia. E lo faranno grazie a Olmedo che oltre ad essere partner di Reggiana è anche main sponsor della storica società pugilistica cittadina guidata dal “mitico” procuratore sportivo ed organizzatore Sergio Cavallari.
Il forte legame tra le due realtà sarà enfatizzato Sabato dalle 20.30 nel corso della manifestazione dilettantistica organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo del Presidente Gualerzi che andrà in scena sul ring del Palahockey, ritenuto ormai da anni “il tempio della Boxe reggiana”.
Tutti gli atleti della Tricolore in segno di rispetto e riconsocenza per la grande partnership con AC REGGIANA, vestiranno la maglia granata “Olmedo / Castelli” nella fase iniziale di presentazione della manifestazione; a favore di tutti gli abbonati della club di via Modagiscio, veri protagonisti del cuore pulsante granata, saranno riservati ai botteghini del pala hockey biglietti con una tariffa dedicata a dir poco “di favore”. Il costo di 5 euro, infatti, rappresenta lo sforzo che la società di Via Campioli esprime per accrescere quell’entusiasmo nella nobile arte anche agli appassionati del calcio che conta.
“E’ la prima _ dice Luca Quintavalli nella doppia veste di titolare di Olmedo e direttore sportivo della Boxe Tricolore _ di una serie di iniziative che preludono a un rapporto di amicizia sempre più stretto tra Reggiana e Boxe Tricolore. La nostra azienda ama lo sport e vogliamo essere riconosciuti come una realtà vicino ai valori più puri espressi dalla nostra città anche con eccellenze sportive come Reggiana e Boxe Tricolore. Gli stessi sani obiettivi di integrità e determinazione che abbiamo percepito nel dialogo con Mike Piazza e che ci hanno portato ad abbracciare il progetto di Reggiana. Siamo davvero fortunati ed onorati di leggere il nostro nome su entrambe le divise di queste due società”.
Nello specifico, rispetto all’evento di Sabato, nella palestra di Cavazzoli, gli atleti rifiniranno la preparazione agli ordini dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi per poi presentarsi nelle migliori condizioni e dare spettacolo davanti al pubblico amico.

Il primo match in cartellone non vedrà combattenti reggiani impegnati, ma due giovanissime 70kg: Sabrina El Raquioi dell’Accademia Pugilistica Vita contro Rebecca Nicoli della Pugilistica Pavia; sarà poi la volta, nei senior 69kg, dello scandianese dell’Iron Club Gym Alan Denti, allievo di Valentino Manca, contro Massimo Perrone della Boxe Viadana.
Poi largo ai pugili della Boxe Tricolore Olmedo: altro match femminile con la debuttante assoluta Maria Grazia Marchitto (64kg), che dopo un anno di duro allenamento in palestra è pronta ad esordire contro Ylenia Dardani di Medicina.
Saliranno quindi sul ring tre giovani ‘junior’ (15-16 anni) in cui i maestri Galli e Bertozzi confidano molto per il futturo: Samuel Serradimigni (70kg), Luca Arduini e Alexis Boussim (60kg), rispettivamente contro Antonio Ardelean (Boxe Parma), Singh Maninderjit (Fratellanza Sorbolese) e Matteo Segala (New Boxe), che il reggiano cercherà di battere dopo la sconfitta subita alcuni mesi fa.
Marisa Ferrara (48kg) sarà messa alla prova contro l’esperta Valentina Scavone (Boxe Forlì), che ha disputato più del doppio di incontri, mentre il 69kg Durim Doku se la vedrà con Giacomo Piubello della New Boxe. Altra rivincita tra i 69kg Lorenzo Gambarelli e Abdoulaye Diop della Salus et Virtus, dopo la vittoria del reggiano in settembre, prima del ‘derby’ nei 75kg tra il reggiano Emiliano Martinelli e lo scandianese Amro Amin. Claudia Salerno (75kg) si preparerà per i Campionati Italiani che si terranno dal 6 dicembre a Bergamo contro la campionessa veneta Hilary Gomiero (che potrebbe reincontrare proprio agli assoluti), così come Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi (60kg) contro Mohamed Teffahi della Salus et Virtus.
Il forte youth 60kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, già nel giro della nazionale, affronterà Ayoub Bouraoui, mentre Ion Mihelea (elite 69kg) combatterà contro Nicolò Amore della Ring Side. In chiusura il 75kg elite George ‘Foreman’ Painstil sfiderà Yao Assouman della Boxe Parma.

Sale l’attesa per la riunione del 26 novembre: il programma completo

locandina-palahockeyQuindici incontri dilettantistici, con impegnati i migliori giovani pugili reggiani contro pari categoria provenienti da Emilia Romagna, Lombardia e Veneto: è il ricco programma della manifestazione organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo e Sergio Cavallari, che andrà in scena sabato sera sul ring del Palahockey a partire dalle ore 20.30. In settimana, nella palestra di Cavazzoli, gli atleti rifiniranno la preparazione agli ordini dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi per poi presentarsi nelle migliori condizioni e dare spettacolo davanti al pubblico amico.
Il primo match in cartellone non vedrà combattenti reggiani impegnati, ma due giovanissime 70kg: Sabrina El Raquioi dell’Accademia Pugilistica Vita contro Rebecca Nicoli della Pugilistica Pavia; sarà poi la volta, nei senior 69kg, dello scandianese dell’Iron Club Gym Alan Denti, allievo di Valentino Manca, contro Massimo Perrone della Boxe Viadana.

Poi largo ai pugili della Boxe Tricolore Olmedo: altro match femminile con la debuttante assoluta Maria Grazia Marchitto (64kg), che dopo un anno di duro allenamento in palestra è pronta ad esordire contro Ylenia Dardani di Medicina.
Saliranno quindi sul ring tre giovani ‘junior’ (15-16 anni) in cui i maestri Galli e Bertozzi confidano molto per il futturo: Samuel Serradimigni (70kg), Luca Arduini e Alexis Boussim (60kg), rispettivamente contro Antonio Ardelean (Boxe Parma), Singh Maninderjit (Fratellanza Sorbolese) e Matteo Segala (New Boxe), che il reggiano cercherà di battere dopo la sconfitta subita alcuni mesi fa.
Marisa Ferrara (48kg) sarà messa alla prova contro l’esperta Valentina Scavone (Boxe Forlì), che ha disputato più del doppio di incontri, mentre il 69kg Durim Doku se la vedrà con Giacomo Piubello della New Boxe. Altra rivincita tra i 69kg Lorenzo Gambarelli e Abdoulaye Diop della Salus et Virtus, dopo la vittoria del reggiano in settembre, prima del ‘derby’ nei 75kg tra il reggiano Emiliano Martinelli e lo scandianese Amro Amin. Claudia Salerno (75kg) si preparerà per i Campionati Italiani che si terranno dal 6 dicembre a Bergamo contro la campionessa veneta Hilary Gomiero (che potrebbe reincontrare proprio agli assoluti), così come Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi (60kg) contro Mohamed Teffahi della Salus et Virtus.
Il forte youth 60kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, già nel giro della nazionale, affronterà Ayoub Bouraoui, mentre Ion Mihelea (elite 69kg) combatterà contro Nicolò Amore della Ring Side. In chiusura il 75kg elite George ‘Foreman’ Painstil sfiderà Yao Assouman della Boxe Parma.

Verso il 26 novembre – Match brillanti per i leoni della Boxe Tricolore

In preparazione della grande serata di sabato 26 novembre al Palahockey davanti al pubblico di casa, alcuni giovani pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo si sono fatti valere durante lo scorso fine settimana sul ring di Cattolica, seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi.
Il junior 60kg Alexis Boussim si è trovato davanti un avversario, Alessandro Mazzariello, più vecchio di un anno, più alto e tesserato con la società organizzatrice della manifestazione; il reggiano non si è lasciato però intimidire, e con una ottima prestazione finita in crescendo ha brillantemente vinto ai punti.
Il senior 64kg Durim Doku ha dato vita ad un’intensa battaglia dalla breve distanza contro Alex Mohamad della Vasco De Paoli, a cui i giudici hanno però assegnato di misura il verdetto di vittoria.
Il junior 66kg Geremia Grisetti ha incontrato per la terza volta Gabriele Garuffi della Ring Side: dopo un’affermazione a testa Garuffi si è aggiudicato la ‘bella’, in quanto leggermente più incisivo dalla corta distanza.
Schiacciante vittoria ai punti negli youth 60kg per Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci ai danni di Davide Catania della Vasco De Paoli, dominato dal primo all’ultimo minuto del confronto.
Trionfo anche per la guerriera elite 46kg Marisa Ferrara contro Sofia Patrignani di Cattolica, la quale dopo un inizio di studio ha subito addirittura due conteggi nella terza e nella quarta ripresa.

Mattia De Bianchi campione regionale Elite 56Kg

Domenica scorsa sul ring di Parma grande vittoria per Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, che a soli 19 anni ha conquistato il titolo di Campione Regionale Elite nella categoria 56kg.

Il pugile reggiano della Boxe Tricolore Olmedo, accompagnato all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, ha affrontato in finale il forte ferrarese Anxhelo Mecani, battuto ai punti grazie ad una prestazione perfetta. De Bianchi ha sempre pressato l’avversario dalla breve distanza, impedendogli di sfogare la sua potenza ma andandolo a colpire ripetutamente con perfetta scelta di tempo, per poi spostarsi di lato e mandarlo sistematicamente a vuoto. Mecani ha anche barcollato a pochi secondi dalla fine del match a causa di un gancio del reggiano arrivato al termine di una lunga serie a due mani.
De Bianchi ha ottenuto così la 35esima vittoria su 43 match dall’esordio datato maggio 2013, ed ha conquistato il quarto titolo di campione regionale su quattro partecipazioni: dopo l’affermazione nei ‘junior’ (2013) e negli ‘youth’ (2014-15) è arrivata alla prima partecipazione la consacrazione tra i ‘grandi’ (elite). Ora l’atleta della Olmedo sarà impegnato a Bergamo dal 5 all’11 dicembre nei campionati nazionali, nei quali combatteranno anche Claudia Salerno (75kg) e Giada Epifani (81kg).
A Parma ha gareggiato nei 75kg un altro pugile della Olmedo, George Painstil, il quale si è però arreso in semifinale al bolognese Domenico Elia.
Per gli appassionati reggiani l’appuntamento è per sabato 26 novembre, quando saliranno sul ring del Palahockey anche gli altri allievi dei maestri Galli e Bertozzi.

Programma degli incontri di Sabato 29 Ottobre

Domani sera (sabato 29 ottobre), con primo colpo di gong alle ore 20.45, sul ring del Palahockey scatta l’ora del grande pugilato, con la manifestazione mista dilettanti/professionisti organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo del presidente Franco Gualerzi insieme al promoter Sergio Cavallari. Dieci i match in programma: nove dilettantistici, con impegnati altrettanti pugili reggiani allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi contro pari categoria di altre società, prima del ‘clou professionistico’ sulla distanza delle sei riprese, categoria pesi massimi leggeri, tra il catanese del Team Cavallari-Ventura Vincenzo Spampinato ed il polacco Jakub Wojcik.
DILETTANTI. In apertura, per la categoria 48kg femminile, la guerriera Maria Rosaria Ferrara darà come sempre tutta sè stessa e oltre contro Sofia Patrignani della Gio Boxe; a seguire tre incontri nei junior 60kg: Alexis Boussim, fresco di vittoria e segnalato in rapida ascesa, se la vedrà contro il più esperto Erik Castellari della Boxe Budrio, il campione regionale Alessio Arduini combatterà contro Maikol Lepera della Boxe Viadana mentre Geremia Grisetti, anch’egli campione regionale, cercherà di allungare la lunga striscia positiva contro Mohamed amine Chaouti. Nei senior 69kg il guerriero Durim Doku sfiderà Luca Poli della Rovereto Boxe, mentre Lorenzo Gambarelli concederà la rivincita ad Alessandro D’Aliesio del Boxing Club Medicina, già battuto l’anno scorso. Altra rivincita tra il carrarmato reggiano Claudia Salerno (Elite I serie 75kg), che si sta preparando per i campionati italiani che si terranno in dicembre, e Jessica Galizia della Rovereto Boxe, con la quale aveva pareggiato la scorsa estate in piazza San prosepro al ‘Memorial Bondavalli’ al termine di una memorabile battaglia. Il talentuoso campione regionale youth 49kg Eros Truzzi se la vedrà con il campione regionale lombardo Francesco Rizza (Pugilistica Rocky Marciano), che potrebbe riaffrontare già il mese prossimo a Roseto degli Abruzzi nei campionati nazionali youth. Concluderà il programma dilettantistico l’attesa sfida tra gli youth 60kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, già convocato in nazionale, ed il possente Diagne Seidina della Salus et Virtus Piacenza.
PROFESSIONISTI. C’è grande attesa infine per l’incontro clou finale tra Vincenzo Spampinato, imbattuto (dopo due incontri) catanese in forza al Team Cavallari-Ventura e lanciato nella strada verso il titolo italiano dei massimi leggeri, ed il robusto polacco Jakub Wojcik, veterano al 26esimo match in carriera (di cui otto vinti). Spampinato sarà seguito a Reggio da un buon numero di tifosi siciliani, compresi i rappresentanti della società Boxing Project che ne sta promuovendo la carriera.

29 Ottobre 2016 – FIGHT NIGHT – PalaHockey Reggio Emilia alle 20:45

Undici match: dieci dilettantistici con protagonisti altrettanti giovani pugili reggiani contro pari categoria provenienti da altre città, ed il ‘clou’ professionistico sulla distanza delle sei riprese tra i pesi cruiser (90 kg) Vincenzo Spampinato e Jakub Wojcik. E’ il ricco programma della manifestazione che andrà in scena sabato sera (con primo colpo di gong alle ore 20.45) sul ring del Palahockey, organizzato dalla Boxe Tricolore Olmedo insieme a Sergio Cavallari.
Questi i nomi dei pugili della Olmedo, seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, che combatteranno sabato: Maria Grazia Marchitto, Samuel Serradimigni, Alexis Boussim, Maria Rosaria Ferrara, Luca Arduini, Eros Truzzi, Claudia Salerno, Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, Durim Doku e Lorenzo Gambarelli.
C’è grande attesa poi per l’incontro tra Vincenzo Spampinato, imbattuto catanese in forza al Team Cavallari-Ventura e lanciato verso il titolo italiano dei massimi leggeri, ed il robusto polacco Jakub Wojcik, veterano al 26esimo match in carriera (di cui otto vinti).
EUROPEO FEMMINILE. Dopo la manifestazione del Palahockey il manager guastallese Sergio Cavallari volerà in Polonia dove il 5 novembre a Lomianki un’altra portacolori del suo Team, l’avvocatessa milanese Anita Torti, già campionessa italiana, sfiderà per il titolo europeo dei pesi leggeri la locale Ewa Brodnicka. Si tratta di un appuntamento importante che potrebbe portare alla scuderia reggiana la seconda cintura continentale femminile, dopo quella conquistata nel 2002 dall’umbra Maria Moroni, che Cavallari accompagnò alla vittoria del primo titolo europeo messo in palio nella storia del pugilato femminile.

Trasferta vincente a Limidi di Soliera (MO)

Altra trasferta vincente per i pugili reggiani della Boxe Tricolore Olmedo, che nei giorni scorsi hanno dato spettacolo sul ring di Limidi di Soliera, avvicinandosi nel migliore dei modi al grande appuntamento casalingo del 29 ottobre al Palahockey.
Nel modenese erano impegnati sei allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi. Nei junior 64 kg è andato in scena un derby reggiano combattuto ed interessante: Manuel Serradimigni della Olmedo ha sconfitto ai punti il debuttante Hassan Kobba della Boxe Guastalla Paolo Motta. Kobba è il figlio dell’indimenticato Salah Eddine, pugile professionista negli anni Novanta scomparso in un incidente stradale. Serradimigni è stato abile ad entrare nella guardia del più alto avversario, causandogli un conteggio e un richiamo ufficiale. Kobba nel suo primo incontro ha mostrato qualità interessanti.
Nei junior 60 kg capolavoro di Alexis Boussim contro il modenese Votic, sconfitto ai punti dopo essere stato contato. Il reggiano con una condotta di gara perfetta ha dimostrato notevoli miglioramenti. Marisa Ferrara (51 kg) ha fatto valere la propria combattività e la propria esperienza contro la Soprano di Cavezzo, battuta ai punti, mentre nei senior 75kg un febbricitante Emiliano Martinelli ha dovuto cedere di misura ai punti contro il ravennate Leonzio.
Nei senior 69 kg non è andata giù all’angolo reggiano la sconfitta ai punti subita da Lorenzo Gambarelli contro il modenese Nasole, sovrastato nell’ultimo round; infine nei junior 60 kg Luca Arduini ha ottenuto la settima vittoria su altrettanti match prevalendo su Rizzati di Molinella al termine di un’intensa battaglia.
PALAHOCKEY. Il pubblico reggiano potrà vedere all’opera gli atleti della palestra di Cavazzoli la sera di sabato 29 ottobre sul ring del Palahockey, nella manifestazione mista organizzata in collaborazione con Sergio Cavallari. Nel clou professionistico l’imbattuto catanese Vincenzo Spampinato (90 kg) del Team Cavallari-Ventura affronterà sulla distanza dei sei round l’esperto polacco Jakub Wojcik.
Nella foto: Alexis Boussim

Importanti riconoscimenti per la Boxe Tricolore nel centenario della FPI

Mentre il movimento pugilistico reggiano si avvicina alla grande serata di sabato 29 ottobre al Palahockey, nei giorni scorsi è stato insignito a Bologna di numerose onoreficenze che ne certificano l’importanza del lavoro svolto nel passato più e meno recente. Nel salone di rappresentanza del Coni, alla presenza dei vertici della Federazione Pugilistica Italiana (che quest’anno compie cento anni) e di tutte le società dell’Emilia Romagna, la Boxe Tricolore Olmedo è stata premiata in qualità di prima società classificata (per il secondo anno consecutivo) a livello regionale nelle classifiche federali per attività e risultati raggiunti (undicesima a livello nazionale su oltre ottocento società), mentre due degli atleti più meritevoli del 2016 (su tre) premiati con una targa sono allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi: Giada Epifani e Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci. Il manager Sergio Cavallari ha ricevuto un ‘premio di riconoscenza’ per la carriera, mentre agli ex campioni italiani professionistici Massimo Bertozzi e Valentino Manca (insieme a tutti i mostri sacri della storia del pugilato emiliano-romagnolo) è stata consegnata la speciale cintura del centenario Fpi.
“Negli ultimi anni _ ha commentato Cavallari _ ho diminuito l’attività a livello nazionale per concentrarmi su Reggio, e ottenere questi risultati insieme a tutta la Boxe Tricolore Olmedo è per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione”.

PALAHOCKEY. Ma non c’è tempo di cullarsi sugli allori, perchè il 29 ottobre è dietro l’angolo. Sul ring del Palahockey combatteranno undici atleti dilettanti della Olmedo contro pari categoria provenienti da altre società, prima del ‘clou’ professionistico sulle sei riprese, categoria mediomassimi. Purtroppo non ci sarà come annunciato il romano Simone ‘Tyson’ Federici: bloccatosi con la schiena negli ultimi giorni, sarà riproposto a Reggio nei prossimi mesi. Federici sarà sostituito da un altro importante atleta del Team Cavallari-Ventura, l’imbattuto catanese Vincenzo Spampinato, che se la vedrà con l’esperto polacco Jakub Vojcik, che si presenta con venticinque match all’attivo.

Cristiano Caiti campione regionale youth!

In attesa di salire sul ring del Palahockey la sera di sabato 29 ottobre, i ragazzi della Boxe Tricolore Olmedo come di consueto si sono fatti valere in trasferta durante lo scorso fine settimana.

A Ferrara, nei campionati regionali youth, ha conquistato il titolo nella categoria 64 kg il reggiano Cristiano Caiti, che con una prestazione fantastica, sempre sul tronco ad accorciare e a piazzare da vicino delle combinazioni precise e potenti, ha battuto nettamente ai punti in semifinale il ferrarese Chouikh. Il finalista Marulli di Valconca ha dato forfait a dicei minuti dal match, così Caiti potrà giocarsi le proprie chance ai nazionali dal 17 al 19 novembre a roseto degli Abruzzi rappresentando l’Emilia Romagna contro i campioni delle altre regioni.
Non era nella sua migliore giornata invece il 60 kg Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci, sconfitto di misura ai punti in semifinale dal ferrarese Licata.
Fuori torneo hanno combattuto altri due giovani allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi: nei junior 60 kg Luca Arduini ha stupito tutti contro Catania della Vasco De Paoli, già convocato in nazionale e sulla carta nettamente favorito. Ma il reggiano ha stravinto con una prestazione aldilà delle migliori aspettative.
Sempre nei junior 60 kg Alexis Boussim ha perso ai punti contro Castellucci di Budrio.