17 Novembre: Ricco bottino per la Boxe Tricolore

Otto vittorie e un pareggio su nove match compresa la più attesa, quella di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi ai punti sul georgiano Mikheil Gabinashvili: è l’incredibile bottino conquistato sabato sera dalla Boxe Tricolore Olmedo sul ring del Mirabello, davanti a un folto e appassionato pubblico che ha seguito col fiato sospeso le battaglie degli atleti reggiani. Il successo sportivo e organizzativo, per la società guidata dal promoter Sergio Cavallari, è stato totale.

Nell’incontro clou finale tra professionisti, distanza delle sei riprese limite di peso dei supergallo, l’idolo di casa De Bianchi ha ottenuto la seconda vittoria senza canottiera aggiudicandosi con personalità tutte le riprese, combattendo in costante proiezione offensiva, ma sempre attento a non scoprirsi. Il georgiano Gabinashvili infatti, al 19esimo match (contro i due dello Spartano), oltre a saper tenere il ring con grande mestiere, ha dimostrato di essere dotato di una certa precisione nei colpi. Mattia non ha però mai prestato il fianco alle repliche dell’avversario, messo anche in chiara difficoltà in un paio di circostanze: nel primo round, con due destri chirurgici, e nel quinto, con un gancio destro che per un attimo gli ha fatto piegare le gambe. Applausi scroscianti per un’ottima prestazione e per un percorso di crescita costante. Prossimo appuntamento il 26 dicembre al Palahockey con il tradizionale Santo Stefano Pugilistico.
Nella ricca cornice dilettantistica gli alfieri della Olmedo, seguiti all’angolo dai maestri Galli, Bertozzi, Manca e Iodice, hanno conquistato praticamente l’intera posta. In apertura (junior 75kg) Shala ‘Andrei’ Fatlind ha ottenuto la nona vittoria su undici incontri contro un pur volenteroso Mattias Nuhu di Budrio.
Nei junior 80kg Felice ‘Bum Bum’ Tavecchio ha braccato per tutte le riprese Matteo Zuccoli dell’Iron Club Gym Scandiano, vincendo ai punti, mentre al limite dei 60kg l’ottima Rajaa Al Jamali ha dato spettacolo contro la ligure Marta Masini: netta vittoria ai punti e coppa di miglior pugile dilettante della serata consegnata dal direttore sportivo Luca Quintavalli.
Negli youth 69kg settima vittoria su otto incontri per Karim ‘Iceman’ Ayman, sempre in avanti contro Marius Antokhi di Ferrara, mentre nei senior 81kg il modenese Luca Patano ha battuto per kot alla seconda Mirko Birzilleri di Budrio.
Sono poi andate in scena quattro rivincite: altrettante battaglie molto equilibrate in cui gli atleti di casa hanno però dimostrato una maggiore precisione e incisività nei colpi: nei senior 60kg Manuel ‘Miguel’ Dattilo ha battuto Samuele Lavacchielli di Cavezzo, negli youth 64kg affermazione di Samuel Serradimigni su Raul Iulian Surugiu di Ferrara, negli youth 69kg intenso pareggio tra Geremia Grisetti e Vehab Skender di Ravenna, mentre nei junior 70kg l’ottimo Andrea Truffi ha portato a casa l’ennesimo successo contro Leonardo Manicardi di Cavezzo.
Fotogallery:

Terminate le operazioni di peso per la battaglia del 17 novembre

Domani sera, con primo colpo di gong alle ore 20.30, scatta l’ora della grande boxe allo stadio Mirabello (via Matteotti 2) di Reggio Emilia, con la riunione organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo e imperniata sull’atteso secondo incontro da professionista di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi. L’avversario del peso supergallo reggiano tesserato con il Team Cavallari-Ventura sarà il georgiano Mikheil Gabinashvili, giunto ieri a Reggio. Il match è previsto sulla distanza delle sei riprese. ‘Lo Spartano’, dopo aver dovuto saltare tre settimane fa il match con Bucello a causa del forfait dell’avversario a poche ore dall’incontro, è più carico che mai, deciso a confermare quanto di buono fatto vedere all’esordio da pro contro Di Bartolo e nel corso di una lunga e gloriosa carriera dilettantistica che l’ha visto vestire in pianta stabile la maglia della Nazionale e laurearsi campione del Guanto d’Oro e vicecampione italiano elite. Venire a capo di Gabinashvili non sarà però un’impresa scontata: il georgiano, con 18 match disputati di cui 7 vinti (4 per ko), vanta un’esperienza maturata sui ring di tutta Europa contro pugili quotati, come ad esempio il campione europeo Sarritzu e il campione italiano Limone, da cui ha perso ai punti.
Gli organizzatori – il promoter Sergio Cavallari, il presidente Franco Gualerzi e il direttore sportivo Luca Quintavalli – hanno allestito un ricco sottoclou con dieci match dilettantistici. Otto i reggiani impegnati, seguiti all’angolo come sempre dai maestri Galli, Bertozzi, Manca e Iodice: nei junior 75kg il campione regionale e del Torneo Debuttanti in carica Shala ‘Andrei’ Fatlind cercherà la nona vittoria su 11 match contro Mattias Nuhu di Budrio; nei junior 80kg andrà in scena un atteso derby della provincia reggiana tra Felice Tavecchio e Matteo Zuccoli dell’Iron Club Gym Scandiano; al limite dei 60kg l’imbattuta Rajaa Al Jamali se la vedrà con la ligure Marta Masini; negli youth 69kg Karim ‘Iceman’ Ayman vorrà conquistare la settima vittoria su 8 incontri contro Marius Antokhi di Ferrara; a seguire due confronti senza pugili reggiani, tra Patano e Birzilleri (senior 81kg) e tra la Boggia e la Cherifi (elite 57kg); nei senior 60kg l’imbattuto Manuel ‘Miguel’ Dattilo affronterà Samuele Lavacchielli di Cavezzo; negli youth 64kg Samuel Serradimigni combatterà con Raul Iulian Surugiu di Ferrara; in chiusura, prima del match clou professionistico, negli youth 69kg Geremia Grisetti contro Vehab Skender di Ravenna e nei junior 70kg l’ottimo Andrea Truffi (solo 2 sconfitte in 20 incontri) contro Leonardo Manicardi di Cavezzo.
PARMA. Domenica pomeriggio a Parma, con inizio alle ore 16 nella palestra della Seconds Out in via Sicuri 11, altri nove pugili reggiani combatteranno in un’altra riunione targata Boxe Tricolore Olmedo: Ion ‘Ivan’ Grecu disputerà la finale dei Campionati Regionali Elite 64kg contro il modenese Hamza; ci saranno inoltre Arnaldo Marku, Tarakhel Mirwais, Sajmir Muzhaqi, Ettore Sergio, Vadim Balica, Ivan Goretchii, Ilirjan Kodra e Giulio Nasole.

Programma della Manifestazione del 17 Novembre

REGGIO EMILIA. Sabato sera, con primo colpo di gong alle ore 20.30, andranno in scena sul ring del Mirabello (via Matteotti 2) le emozioni del grande pugilato, con la riunione mista dilettanti-professionisti organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo del promoter Sergio Cavallari. Il nome in cima al cartellone sarà ovviamente quello del peso supergallo Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, atleta di punta di tutto il movimento reggiano che affronterà nel suo secondo atteso impegno da pro il georgiano Mikheil Gabinashvili sulla distanza delle sei riprese. Prima del gran finale è previsto un ricco ‘sottoclou’ articolato in dieci match dilettantistici, in cui saranno protagonisti otto giovani atleti della Olmedo contro pari categoria provenienti da Scandiano, Budrio, Boccadesse, Cavezzo, Ravenna e Ferrara.
‘Lo Spartano’, dopo aver vinto e convinto contro Di Bartolo in settembre a Guastalla nel suo esordio senza canottiera ed essere rimasto con il colpo in canna in ottobre sempre al Mirabello a causa del forfait dell’ultima ora di Bucello, sta scalpitando: la settimana scorsa le sessioni di sparring con Luca Rigoldi, che sempre sabato in Francia disputerà il Campionato Europeo della categoria, hanno dato ottime risposte, ma l’atleta di Tiblisi Gabinashvili, al 19esimo match da pro (sette le vittorie), non sarà un avversario di comodo, avendo calcato i ring di tutta Europa ed avendo già impegnato in Italia l’ex campione europeo Sarritzu e l’ex campione italiano Limone perdendo solamente ai punti. Il georgiano arriverà venerdì in mattinata all’aeroporto di Bologna, pronto per svolgere nel pomeriggio le visite mediche e le operazioni di peso.
Scalpitano anche gli otto dilettanti reggiani che al Mirabello combatteranno davanti al pubblico di casa, selezionati in una squadra composta da quasi trenta agonisti che da anni sta raggiungendo risultati importanti con il primato regionale ed il sesto posto nazionale nelle classifiche federali di merito. Come sempre saranno seguiti all’angolo dai tecnici Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice, che tutte le sere li seguono nelle due palestre del Mirabello e di Cella. Questi i loro nomi, in ordine di apparizione: Shala ‘Andrei’ Fatlin, Felice Tavecchio, Rajaa Al Jamali, Karim ‘Iceman’ Ayman, Manuel ‘Miguel’ Dattilo, Samuel Serradimigni, Geremia Grisetti e Andrea Truffi.
PARMA. Altri dieci giovani pugili della Boxe Tricolore Olmedo combatteranno la sera successiva (domenica 18 novembre) a Parma, nella manifestazione coorganizzata con la Seconds Out del maestro Giuseppe Disogra: si tratta di Ion ‘Ivan’ Grecu, Arnaldo Marku, Tarakel Mirwais, Rey Grisetti, Sajmir Muzaqhi, Ettore Sergio, Vadim Balica, Ivan Goretchii, Ilirjan Kodra e Giulio Nasole. Il match più atteso è sicuramente quello tra i 64kg Grecu e Hamza Maimi (Accademia Pugilistica Modenese), valevole per la finale dei Campionati Regionali Elite. Ion ‘Ivan’ Grecu si è qualificato all’appuntamento durante lo scorso fine settimana a Modena, accompagnato dai maestri Galli e Bertozzi e dal presidente Franco Gualerzi, battendo nei quarti il romagnolo Alex Mohamad per kot alla terza ripresa e in semifinale il ravennate Simone Renna ai punti.

17 Novembre: ancora grande Boxe al Mirabello

Sabato sera (17 novembre), con primo colpo di gong alle 20.30, scatta l’ora della grande boxe al Mirabello con il secondo atteso incontro da professionista di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi. Dopo il magnifico esordio senza canottiera dello scorso 22 settembre al Lido Po Guastalla contro il quotato ed esperto piemontese Alfredo Di Bartolo, stravinto ai punti con una prestazione che ha stupito tutti gli addetti ai lavori, e dopo il forfait dell’ultima ora del secondo avversario designato, il siciliano Giuseppe Bucello, che il 27 ottobre al Mirabello ha lasciato Mattia furente a bordo ring a tifare i compagni di palestra della Boxe Tricolore Olmedo senza poter combattere, toccherà al georgiano Mikheil Gabinashvili incrociare i guantoni con Lo Spartano.
“E’ stata un’impresa – racconta il promoter Sergio Cavallari – trovare il giusto avversario per De Bianchi. In Italia del suo peso, 55kg, sono in pochi, e ormai dopo la splendida carriera dilettantistica e il debutto da pro si è sparsa la voce: sanno che con Mattia si fanno male e si tirano indietro, come accaduto con Bucello. Ho dovuto cercare all’estero, a Tiblisi, per trovare un pugile che accettasse il match. Il georgiano sarà un osso duro, perchè ha già disputato 18 incontri da pro vincendone 7 (4 per ko), ma sono questi gli avversari che permettono a Mattia di crescere velocemente e al pubblico reggiano di divertirsi”.
Gabinashvili ha già combattuto all’estero in Svezia, in Francia e in Italia, dove ha impegnato severamente pugili come l’ex campione europeo Andrea Sarritzu e l’ex campione italiano Daniele Limone perdendo solamente ai punti. Ma Lo Spartano non vede l’ora di salire sul ring di via Matteotti 2, caricato a molla dai duri allenamenti quotidiani e dal colpo rimasto in canna il mese scorso con Bucello. “Mattia è in formissima – aggiunge il maestro Michael Galli – la settimana scorsa ha disputato intense sessioni di sparring con il veneto Luca Rigoldi, che la stessa sera in Francia disputerà il titolo europeo, ed è andato benissimo”.
Sabato al Mirabello ovviamente prima del match clou combatteranno i ragazzi terribili della Boxe Tricolore Olmedo, contro avversari ancora in fase di definizione. Il programma verrà annunciato nei prossimi giorni.

Grande serata per la Boxe Tricolore al Mirabello!

Grande serata per la Boxe Tricolore Olmedo del promoter Sergio Cavallari, che sabato sera sul ring del Mirabello ha ottenuto su otto match un bottino di un pareggio e sette vittorie, compresa quella più attesa, nel match clou professionistico, di George Painstil ai punti su Gabriele Gitto. Nonostante l’impressionante ruolino di marcia degli atleti di casa, seguiti all’angolo da Michael Galli e da tutto lo staff tecnico della Olmedo, ogni sfida è stata intensa e combattuta, applaudita dal folto e caldo pubblico del Mirabello.

In apertura, nei junior 70kg, un Arnaldo Marku sempre all’attacco ha sconfitto per la terza volta il carpigiano Ahmed Bensaci, mentre nei junior 80kg la ‘bella’ tra Felice Tavecchio e Mattias Nuhu di Budrio, dopo due precedenti pareggi, si è risolta di misura ai punti in favore del reggiano, che è riuscito a rompere l’equilibrio grazie ad una maggiore determinazione e incisività nel portare le azioni offensive.
Nei junior 63kg il derby della provincia reggiana tra Karim ‘Iceman’ Ayman e Aimane Baouab dell’Iron Club Gym Scandiano si è concluso con una squalifica per lo scandianese durante la terza e ultima ripresa, al terzo richiamo ufficiale per colpi portati con l’interno del guantone giudicati non regolamentari dall’arbitro. Nelle youth 60kg capolavoro di Rajaa Al Jamali contro Beatrice Vecchiato della Skull Boxe Canavesana, dotata decisamente di maggiore allungo ma incapace di arginare la reggiana.
Negli youth 64kg grande prestazione di Samuel Serradimigni, vincitore ai punti contro l’ostico Bruno Caiazzo di Budrio grazie ad una condotta di gara prima attendista e poi devastante nel momento opportuno. Negli elite 64kg un Ion ‘Ivan’ Grecu più potente e un Ali Nawab Khan di Medicina dotato di una scherma efficace hanno dato vita ad un’appassionante battaglia che si è conclusa con un verdetto di parità.
Nel match clou finale tra professionisti, categoria superwelter, ‘Big’ George Painstil ha faticato non poco durante tutti e sei i round per entrare nella guardia del piemontese Gabriele Gitto, dotato di un notevole allungo e di una maggiore esperienza: sono bastati pochi ganci ben portati al reggiano per aggiudicarsi il maggior numero di riprese e vincere ai punti, di fronte ai molti jab ma poco incisivi messi a segno dall’avversario; George dovrà però mettere sul ring nei prossimi impegni una maggiore ferocia agonistica se vorrà fare il salto di qualità.
La Boxe Tricolore Olmedo dà appuntamento sempre al Mirabello per sabato 17 novembre, con il rientro di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi dopo il forfait di due giorni fa del suo avversario Giuseppe Bucello che gli ha impedito di combattere sabato.