25 Marzo 2017 – LA GRANDE BOXE A REGGIO EMILIA

Sabato 25 marzo alle ore 20.45 risuonerà al Palahockey il colpo di gong che darà inizio all’anno pugilistico 2017 a Reggio Emilia, con la prima manifestazione targata Boxe Tricolore Olmedo e Sergio Cavallari.

 

Il nome in cima al cartellone è quello del peso massimo professionista del Team Cavallari-Ventura Vincenzo Spampinato, che cercherà la quinta vittoria su altrettanti match in carriera contro il forte serbo Dusan Krstin; ma non mancheranno le emozioni del pugilato dilettantistico, con dodici giovani campioni reggiani seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi impegnati contro pari categoria di altre società.

 

Ci si attende il pubblico delle grandi occasioni, grazie anche alla collaborazione con la Reggiana Calcio favorita dal comune sponsor Olmedo: gli abbonati granata potranno entrare al Palahockey a metà prezzo. Inoltre i risultati sportivi strabilianti ottenuti dalla Tricolore negli ultimi anni (primi in regione e ottavi in Italia nel 2016) la stanno consolidando come una delle migliori realtà sportive reggiane, attirando l’attenzione di sempre nuovi appassionati.
Prima dell’incontro clou tra Spampinato e Krstin che promette scintille, saliranno sul quadrato questi giovani pugili reggiani: Tristan Grisetti, Maria Grazia Marchitto, Andrea Truffi, Rey Grisetti, Manuel Dattilo, Samuel Serradimigni, Claudia Salerno, George Painstil, i campioni regionali Geremia Grisetti, Luca Arduini ed Eros Truzzi, ed il vicecampione italiano Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi.
Tre di loro (Andrea Truffi, Rey e Tristan Grisetti) parteciperanno questo fine settimana a Modena ai campionati regionali esordienti.

25-marzo

Trasferta a Susa (TO): i risultati

Altra trasferta positiva per la Boxe Tricolore Olmedo, che domenica scorsa sul ring di Sant’Antonino di Susa in provincia di Torino ha conquistato due pareggi e una vittoria. I tre giovanissimi atleti reggiani impegnati, accompagnati dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, erano Geremia Grisetti (junior 66kg), Luca Arduini (youth 60kg) ed il debuttante assoluto Rey Grisetti (junior 70kg).
Geremia Grisetti non è riuscito a replicare la vittoria in trasferta della settimana precedente a Ravarino, ma ha comunque ottenuto un buon pareggio contro Daniel Serra della Boxe Grugliasco; verdetto di parità anche per Luca Arduini contro l’imbattuto Bomming della Boxe Orbassano, al termine di un’altra infuocata battaglia. Esordio da incorniciare per Rey Grisetti, che contro Alexandre Guilherme della Boxe Canavesana ha dimostrato la sicurezza del veterano facendolo barcollare in un paio di circostanze ed andando a vincere nettamente ai punti.
Rey Grisetti sarà impegnato dal 18 marzo a Modena nel Torneo Debuttanti, Luca Arduini combatterà il 19 a Ferrara, mentre tutti gli altri pugili della Boxe Tricolore saliranno sabato 25 marzo sul ring di casa del Palahockey, per la prima delle manifestazioni targate Olmedo e Sergio Cavallari di questo 2017 in cui si cercherà di confermare il primato regionale e di migliorare l’ottavo posto nazionale nelle classifiche di merito federali.

Tris di vittore nel primo impegno 2017!

Dopo aver vissuto un 2016 trionfale, con il primo posto in regione e l’ottavo a livello nazionale nelle classifiche federali, la Boxe Tricolore Olmedo ha aperto il 2017 nel migliore dei modi: sabato sera sul ring di Ravarino, in provincia di Modena, i quattro pugili reggiani impegnati, seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, hanno ottenuto fuori casa tre vittorie ed un pareggio.
Nei senior 66kg Luca Chiussi ha combattuto contro Gianni Gallerani della Boxe Cavezzo: complice una prima ripresa troppo timida da parte del reggiano, i giudici hanno decretato un verdetto di parità. Nei senior 64kg Lorenzo Galvani ha sconfitto ai punti Halaila Zakaria della Pugilistica Scaligera Veneto, grazie ad una nuova impostazione più prudente messa a punto in palestra, con il sinistro alto e chiuso a proteggere il volto e con il diretto destro sempre a segno. Vittoria ai punti anche per il junior 66kg Geremia Grisetti contro Valerio Gega della Pugilistica Scaligera Veneto, al quale il reggiano regalava due anni di età (16 contro 18) e una ventina di match all’attivo (10 contro 30); ciò nonostante Grisetti non si è fatto prendere dall’emozione e ha disputato un’ottima prova, entrando e uscendo in modo secco e veloce nella guardia dell’avversario e vincendo meritatamente ai punti.
Nell’incontro clou della manifestazione, categoria elite 60kg, Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi ha battuto ai punti il beniamino di casa Savino Bifulco della Boxe Cavezzo, dominando grazie alla sua solita boxe fatta di classe, velocità, colpo d’occhio e determinazione.
Nei prossimi giorni saranno impegnati in Piemonte Geremia Grisetti e Luca Arduini, mentre la maggior parte dei pugili della Boxe Tricolore Olmedo combatterà al Palahockey davanti al pubblico di casa sabato 25 marzo, nella prima manifestazione organizzata nel 2017 da Sergio Cavallari e dal presidente Franco Gualerzi.

Boxe Tricolore Iº classificata in Emilia per il terzo anno consecutivo

La Boxe Tricolore Olmedo, per il terzo anno consecutivo, è la società dominatrice del pugilato in Emilia Romagna: questo dicono in modo perentorio le classifiche federali di merito relative al 2016, uscite ieri, che su oltre cinquanta associazioni attive in regione vedono la compagine reggiana al primo posto con 2200 punti, la Boxe Parma al secondo posto con 1415 punti e la Ferrara Boxe al terzo posto con 1012 punti. Un divario abissale nei punteggi, ottenuto grazie al primato sia nei risultati sportivi (con 183 incontri disputati nell’anno di cui 102 vinti, 14 pareggiati e 67 persi e 9 titoli vinti) sia nell’attività organizzativa (con il numero record di nove manifestazioni proposte nell’anno a Reggio e provincia).
Per capire la portata storica di questo primato che dura da tre anni, basti pensare che prima del 2014 era dagli anni Ottanta che Reggio Emilia non si classificava al primo posto in regione, quando la società si chiamava Pugilistica Reggiana, con la palestra all’interno del palazzetto dello sport di via Guasco, e quando Sergio Cavallari era l’insegnante di atleti come Bertozzi, Manca, Guidelli, Iodice, Belhamra. Oggi Cavallari è il ‘deus ex machina’ di questa nuova età dell’oro, con il presidente Franco Gualerzi ed il direttore sportivo nonchè main sponsor con la sua Olmedo Luca Quintavalli, mentre è Massimo Bertozzi, insieme a Michael Galli, a ricoprire il ruolo di insegnante di una nuova formidabile generazione di pugili, con la palestra che negli anni si è trasferita a Cavazzoli.
Si sta già lavorando alacremente per consolidare il risultato anche nel 2017. E’ in allestimento il calendario delle manifestazioni che si terranno a Reggio e provincia, alle quali, per l’accordo raggiunto con la Reggiana Calcio grazie al comune sponsor Olmedo, potranno assistere alla metà del prezzo del biglietto tutti gli abbonati granata. Intanto i pugili si stanno già allenando con grande impegno, a partire da coloro che nell’anno passato hanno vinto una medaglia: Luca Arduini campione regionale junior 57kg, Cristiano Caiti campione regionale youth 64kg, Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi campione regionale e vicecampione italiano elite 56kg, Giada Epifani prima classificata al Guanto d’Oro e vicecampionessa italiana I serie 81kg, Marisa Ferrara prima classificata al Torneo Nazionale femminile II serie 48kg, Geremia Grisetti campione regionale junior 66kg, Lorenzo ‘Hurricane’ Martinucci primo classificato al Torneo Italia ‘Mura’ youth 56kg, Claudia Salerno seconda classificata al Guanto d’Oro I serie 75kg, Samuel Serradimigni campione regionale junior 70kg, Eros Truzzi campione regionale youth 49kg.

36° S. STEFANO PUGILISTICO: IL PROGRAMMA

Una sfida Reggio Emilia contro il resto dell’Emilia Romagna lunga dieci match dilettantistici, prima del ‘clou’ professionistico sulla distanza delle sei riprese, pesi massimileggeri, tra il campione del Team Cavallari-Ventura Simone ‘Tyson’ Federici e il lituano di esperienza internazionale Dmitrij Kalinovskij: è il programma ufficiale del Santo Stefano Pugilistico al Palahockey proposto dagli organizzatori – Sergio Cavallari e la Boxe Tricolore Olmedo – per soddisfare il ‘palato fino’ degli appassionati reggiani abituati per il 36esimo anno consecutivo ad abbinare il pomeriggio del 26 dicembre alle emozioni della ‘noble art’.

 
DILETTANTI. Con primo colpo di gong alle ore 16 combatteranno dieci pugili reggiani, seguiti all’angolo dai maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi, contro pari categoria provenienti da altre città dell’Emilia Romagna. L’obiettivo è quello per tutti di fare bene e vincere, per chiudere al meglio un 2016 gia positivo che potrebbe vedere la società reggiana confermarsi al primo posto nelle classifiche federali regionali per il terzo anno consecutivo e migliorare l’undicesimo posto a livello nazionale. Questi gli accoppiamenti: in apertura incontro femminile elite II serie 51kg con Maria Rosaria Ferrara alla ricerca dell’ottava vittoria su undici incontri contro Valentina Scavone della Boxe Forli; nei junior 66kg combatteranno le due promesse di 15 anni Samuel Serradimigni, contro Vehab Skender della Gordini Boxe Ravenna, e Geremia Grisetti, contro Samuel Gabaldo del Boxing Club Medicina; altri due junior nella categoria 60kg, Alexis Boussim contro Federico Salami della Boxe Parma che lo sconfisse all’esordio, e Luca Arduini contro Abdessamad Akchidou dell’Edera Ravenna; nei senior 64kg il lanciatissimo Durin Doku se la vedrà con Samuel Polizzi della Gordini Boxe Ravenna, mentre nei senior 69kg Lorenzo Gambarelli affronterà Manuele Carenzi della Boxe Fidenza; via il caschetto per gli elite 75kg George Painstil e per l’elite 60kg fresca medaglia d’argento ai campionati italiani assoluti Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, rispettivamente contro Stanislav Tomsa della Boxe Parma e Ali Khan del Boxing Club Medicina.

 
PROFESSIONISTI. C’è grande attesa per vedere all’opera sul ring del Palahockey uno degli atleti di punta del Team Cavallari-Ventura: il peso massimoleggero (limite 91kg) 23enne romano Simone ‘Tyson’ Federici, che deve il soprannome alla somiglianza nel fisico e nelle movenze con il leggendario Iron Mike. Pugile potente e dall’ampio bagaglio tecnico, pluricampione italiano da dilettante, seguito all’angolo dal maestro Franco Federici, Simone affronterà sul ring del Palahockey l’undicesimo incontro da professionista (finora nove vittorie di cui sei prima del limite e una sconfitta), una tappa importante nel percorso di crescita verso traguardi ambiziosi: sulla sua strada ci sarà l’esperto lituano Dmitrij Kalinovskij, che a 24 anni ha gia disputato da professionista 38 incontri ben figurando sui ring di tutta Europa.

 

santostefano2016_gazetta