La grande Boxe debutta al Mirabello

George Painstil e Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi: sono questi i due nomi in cima al cartellone della serata di sabato 31 marzo, quando con il primo colpo di gong previsto alle ore 20.30 il pugilato farà il suo debutto ufficiale allo stadio Mirabello: ‘Big’ George con ogni probabilità disputerà contro Inoussa Nonkane della Boxe Parma il suo ultimo match da dilettante, in attesa del suo passaggio nei pro previsto per le prossime settimane che segnerà il ritorno del professionismo a Reggio; anche ‘Lo Spartano’, maglia azzurra e punta di diamante di tutto il movimento, ha nei suoi programmi di diventare pro, ma per ora continuerà il suo percorso ai vertici nazionali della categoria 56kg affrontando il quotato Amine Mansour di Vercelli.

Saranno 14 in tutto gli atleti reggiani della Boxe Tricolore Olmedo a salire sul ring del Mirabello, nella storica serata in cui la ‘nobile arte’ esordirà nel nuovo palcoscenico a due passi dal centro storico, dove già i ragazzi si allenano duramente tutte le sere. A sottolineare l’importanza dell’evento è il direttore sportivo della Tricolore Olmedo Luca Quintavalli, il quale ha operato insieme al patron Sergio Cavallari ed al presidente Franco Gualerzi per aggiudicarsi inseme alla Reggiana Calcio da quest’anno la titolarità della gestione della struttura di via Matteotti 2: “Cominciamo al Mirabello la stagione pugilistica 2018 _ dichiara Quintavalli _ con il primo mattone di quello che diventerà l’Annuario Pugilistico Reggiano 2018. Un Mirabello per la boxe, per il calcio, per lo sport e per Reggio, con gli abbonati della Reggiana Calcio che pagheranno il biglietto d’ingresso la metà. Aspettiamo tutti gli appassionati sportivi sabato sera dopo la vasca in via Emilia!”.

Oltre a Painstil e De Bianchi, gli altri giovani pugili reggiani, allievi dei maestri Galli, Bertozzi, Manca e Iodice, che combatteranno sabato sono Ahmed Thon, Thomas Morvillo, Arnaldo Marku, Shala ‘Andrei’ Fatlin, Karim ‘Iceman’ Ayman, Samuel Serradimigni, Andrea Truffi, Amro Amin, Ivan Goretchii, Iurie Croitor, Lin ziyen, Ion Grecu, Alexis Boussim e Vadim Balica.

Posted in News/eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *