Programma della riunione del 27 Ottobre

Sabato 27 Ottobre con primo colpo di gong alle ore 20:30 andranno in scena le emozioni della ‘noble art’ sul ring dello stadio Mirabello in via Matteotti 2, con la riunione mista dilettanti-professionisti organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo. Il programma, allestito dal promoter Sergio Cavallari con il presidente Franco Gualerzi e il direttore sportivo Luca Quintavalli, prevede otto incontri: nei primi sette saranno impegnati altrettanti giovani leoni dilettanti reggiani contro pari categoria provenienti da Scandiano, Carpi, Budrio Medicina, Borgosesia e Torino; nell’atteso match clou finale il peso superwelter pro reggiano ‘Big’ George Painstil affronterà il piemontese Gabriele Gitto sulla distanza delle sei riprese. E’ purtroppo saltato alla vigilia l’incontro di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi contro il siciliano Giuseppe Bucello, per un improvviso e inaspettato forfait dell’avversario a poche ore dal match: “Ormai – ha commentato Cavallari – dopo l’incredibile carriera dilettantistica e il convincente esordio da pro di Mattia, il suo nome in Italia comincia ad essere temuto, e Bucello ha avuto un ripensamento dell’ultima ora. Ma Lo Spartano e i suoi tifosi non dovranno pazientare a lungo: combatterà il 17 novembre sempre al Mirabello”.
La sfida tra Painstil e Gitto promette scintille. Per il reggiano sarà il terzo impegno da pro (dopo la vittoria con Manfredi e il pareggio con Mainenti), ma il primo finalmente sulle sei e non sulle quattro riprese, visto che per sue caratteristiche necessità di qualche round in più per ‘carburare’ e poter esprimere al meglio quelle sue terribili serie offensive di ganci che fanno tremare il quadrato oltre che l’avversario. Gitto, al nono incontro pro in carriera, ha però un’esperienza di gran lunga maggiore, e saprà tenere il ring con autorevolezza in uno scontro dall’esito difficilmente pronosticabile.
Nei dilettanti il primo allievo dei maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice a salire sul ring del Mirabello sarà il campione in carica del Torneo Debuttanti junior 60kg Arnaldo Marku contro il carpigiano Ahmed Bensaci; a seguire nei junior 80kg il campione regionale Felice Tavecchio contro Mattias Nuhu di Budrio;  nei junior 63kg il campione del Torneo Debuttanti Karim ‘Iceman’ Ayman contro Almane Baoubab dell’Iron Club Gym Scandiano per un atteso derby della provincia reggiana; nelle youth 60kg femminile Rajaa Al Jamali contro la piemontese Beatrice Vecchiato; negli youth 64kg Samuel Serradimigni contro Federico Dall’Olmo di Budrio; negli youth 69kg Geremia Grisetti contro Niccolò Mingazzoli di Borgosesia; negli elite 64kg Ion ‘Ivan’ Grecu contro Nawab Ali Khan di Medicina.

Tutto pronto per il 27 Ottobre

Manca poco ormai al grande appuntamento di sabato sera al Mirabello, che segnerà il ritorno del pugilato professionistico a Reggio. E’ ricco il programma allestito dalla Boxe Tricolore Olmedo, con il nome in cima al cartellone che sarà ovviamente quello di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, il quale affronterà nel suo secondo impegno senza canottiera il siciliano Giuseppe Bucello, dopo aver brillantemente sconfitto in settembre a Guastalla nel suo esordio da pro il piemontese Alfredo Di Bartolo. Lo Spartano, 21enne di grandi prospettive, archiviata la brillante carriera dilettantistica sta dando tutto sè stesso per poter raccogliere grandi soddisfazioni anche nel professionismo; l’esordio è andato oltre le migliori aspettative, ma il secondo scoglio da superare non sarà facile: Bucello, 28enne di Avola, è un fighter robusto fisicamente per la categoria (il match sarà al limite dei sei round al limite dei 56kg) con un’esperienza notevole, visto che ha già disputato da pro  dieci match tutti contro pugili italiani e quasi tutti in trasferta, vincendone quattro (due prima del limite) e perdendone sei, ma sempre impegnando a fondo gli avversari.
“Mattia sta crescendo e si sta preparando al meglio – dichiara il maestro della Tricolore Olmedo Michael Galli – La settimana scorsa siamo stati a Parma per fare sessioni di sparring con Giuseppe Carafa, prossimo sfidante al titolo italiano dei superpiuma, ed è andato benissimo”.
C’è molta attesa anche per l’altro match pro (sempre sui sei round, limite dei 72kg), che vedrà il ritorno sul ring del Mirabello di ‘Big’ George Painstil contro il piemontese Gabriele Gitto: anche in questo caso l’impegno sarà da prendere con le molle, perchè Gitto sarà al nono match da pro mentre George solamente al terzo. “Vogliamo far crescere i nostri ragazzi facendoli misurare con avversari impegnativi – aggiunge il promoter Sergio Cavallari – e contemporaneamente offrire al pubblico reggiano uno spettacolo sportivo avvincente”.
Promette scintille anche il ‘sottoclou’ dilettantistico, nel quale combatteranno con primo colpo di gong alle 20.30 i ragazzi terribili della Olmedo che stanno facendo incetta di titoli e vittorie: ci saranno i campioni del Torneo Debuttanti 2018 Arnaldo Marku e Karim ‘Iceman’ Ayman, i Campioni Regionali junior ‘Shala’ Andrei Fatlin e Felice Tavecchio impegnati poi la settimana prossima a Roma nella fase nazionale con i migliori otto pari categoria italiani, l’elite Ion ‘Ivan Grecu, gli ormai veterani Samuel Serradimigni e Geremia Grisetti e la promettente Rajaa Al Jamali.

27 Ottobre 2018: Torna la Boxe Pro al Mirabello

Italiani, esperti e motivati, in modo da mettere alla prova Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi e George Painstil, e contemporaneamente offrire al pubblico reggiano uno spettacolo avvincente e di alto livello: era questo l’identikit degli avversari che il promoter Sergio Cavallari stava cercando per i due pugili professionisti reggiani, impegnati sabato 27 ottobre al Mirabello nel ‘clou’ della manifestazione targata Boxe Tricolore Olmedo. L’obiettivo è stato rispettato: ‘Lo Spartano’ affronterà al limite dei 56 kg il siciliano di Avola Giuseppe Bucello, che vanta già dieci match all’attivo da pro, mentre ‘Big’ George se la vedrà sui 73kg con il piemontese di Moncalieri Gabriele Gitto, al nono incontro, entrambi sulla distanza dei 6 round. Considerando che i due reggiani allievi dei maestri Michael Galli e Massimo Bertozzi hanno disputato complessivamente senza canottiera tre incontri in due, si capisce come dovranno dare il massimo per uscire vittoriosi dal Mirabello.

“Come Boxe Tricolore Olmedo stiamo lavorando duramente – dichiara Cavallari dopo aver annunciato i nomi degli avversari – per un ritorno in grande stile del professionismo a Reggio, e non possiamo permetterci di offrire al pubblico match scontati. Ma George e Mattia, oltre a tutti i ragazzi oggi dilettanti che li seguiranno nei prossimi anni, hanno le capacità e la dedizione per superare ostacoli sempre più impegnativi, e far rivivere alla città gli anni d’oro dei vari Guidelli, Manca, Bertozzi”.
PROSSIME DATE. Intanto Cavallari, insieme al presidente Franco Gualerzi e al direttore sportivo Luca Quintavalli, ha annunciato anche le date di altre due manifestazioni da qui alla fine dell’anno a Reggio dopo la prossima del 27 ottobre: i dilettanti e professionisti reggiani combatteranno nuovamente il 17 novembre ed il 26 dicembre, con il tradizionale Santo Stefano Pugilistico.

Weekend da incorniciare per i Leoni della Boxe Tricolore

In attesa della grande serata di sabato 27 ottobre al Mirabello, in cui saranno impegnati i due professionisti reggiani Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi e George Painstil contro avversari ancora in fase di definizione, la Boxe Tricolore Olmedo si gode i suoi giovani dilettanti, che durante lo scorso fine settimana hanno messo a ferro e fuoco i ring di Bologna e Fidenza. Le due palestre del Mirabello e di Cella sono ormai diventate una fucina di talenti ai massimi livelli nazionali, grazie al duro e paziente lavoro quotidiano dei tecnici Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice.
Sabato sera a Bologna prova da incorniciare per lo youth 69kg Andrea Truffi, che ha prontamente messo alle spalle la sconfitta (la seconda in venti match!) subita ai campionati regionali; l’avversario, il bolognese Leonardo Kupper Tozzi, si presentava con un record positivo di trenta incontri all’attivo e con qualche kg in più del reggiano, ma Truffi ha compiuto un vero e proprio capolavoro mettendolo ko dopo un solo minuto del primo round grazie ad una serie micidiale di ganci e montanti al corpo. Sempre negli youth 69kg Geremia Grisetti ha nuvamente battuto ai punti il ferrarese Marius Antokhi, grazie ad una boxe in linea pulita ed efficace. Il senior 69kg Durim Doku infine si è aggiudicato il verdetto contro l’atleta di casa Ashraf Couikh al termine di una guerra di tre riprese.
Domenica sera a Fidenza il capolavoro l’ha fatto l’elite 63kg Ion Grecu, atterrato nel primo round dal ferrarese Antonio Licata, ma poi in grado di ribaltare la situazione nelle due successive frazioni dimostrando un carattere da vero guerriero. Lo youth 69kg Vadim Balica ha battuto ai punti il pugile di casa Nicolò Ubertone, infliggendogli anche un cnteggio nella seconda ripresa. La 56kg Rajaa Al Jamali ha ottenuto brillantemente la seconda vittoria in carriera contro Stella Bora, mentre Arnaldo Marku (junior 57kg) e Sajmir Muzhaqi (senior 62kg), pur autori di una buona prova, si sono dovuti arrendere ai punti rispettivamente contro i piacentini Paolo Arduini e Skerdi Shkoza.

De Bianchi: “Sacrificio e Impegno costanti. Se vuoi essere pugile, devi esserlo 24 ore al giorno”

La prestazione di Mattia De Bianchi nel suo esordio da pro, con la spettacolare vittoria il 22 settembre al Lido Po Guastalla contro il quotato Di Bartolo, ha convinto tutti. In particolare, il promoter Sergio Cavallari, che ha deciso di rivedere sul ring Lo Spartano già nel prossimo appuntamento targato Boxe Tricolore Olmedo. Sabato 27 ottobre al Mirabello saranno dunque due i match professionistici in programma: oltre al previsto ritorno del peso medio ‘Big’ George Painstil, ci sarà anche Mattia. Ancora da definire gli avversari, che saranno sicuramente italiani e impegnativi.
“A Guastalla sono rimasto sorpreso – dichiara il tecnico Michael Galli – perchè Lo Spartano è andato oltre le migliori aspettative, contro Di Bartolo che era venuto per vincere. Inoltre ha fatto vedere sul ring tutto ciò che avevamo preparato in allenamento: Mattia ascolta, si applica, e questa per un maestro è la soddisfazione maggiore”.
Il campione reggiano, maglia azzurra da dilettante, è infatti assolutamente ‘sul pezzo’, “completamente devoto alla boxe”, con sacrifici enormi per un ragazzo di 21 anni. “A Guastalla sono partito prudente – racconta Mattia – visto l’avversario. Ma fin da subito mi sono sentito benissimo, e padrone del ring. Il pugilato professionistico è in parte diverso, ma alla fine la boxe è quella e la mia lunga carriera dilettantistica mi ha permesso di non sentire il divario di esperienza. So di aver fatto bene, ma la montagna è ancora lunga da scalare: già il giorno dopo il match mi sono allenato”.
La giornata dello Spartano è completamente organizzata in funzione della boxe: “Mi alleno tutte le mattine e tutti i pomeriggi, sei giorni a settimana, ed ogni sera vado a lavorare alla pizzeria La Sfiziosa di Rubiera. Dormo ogni notte dalle 2, dopo il lavoro, alle 10 del mattino, perchè otto ore di sonno per un atleta sono il minimo. Sono seguito da un nutrizionista, mi preparo e mi peso il cibo da solo tutti i giorni, senza mai sgarrare: se mangiassi come una persona normale, peserei 63-64 chili, ora sono sui 56 ma il mio obiettivo è scendere nei pesi gallo (53,5 kg) per avere ancora più chance”. Una determinazione ed una chiarezza di obiettivi non comuni in un 21enne: “Se vuoi essere un pugile, devi esserlo 24 ore al giorno, non si può barare. Ho pochissimi spazi per la vita personale, ma credo che avrò modo più avanti di recuperare il tempo perduto, mentre la possibilità di essere un atleta ai massimi livelli nella vita ce l’ho soltanto oggi. E voglio fare di tutto per sfruttarla”. A partire dal 27 ottobre al Mirabello.

Mattia “Lo Spartano” De Bianchi vince e convince nel debutto da pro

Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi ha chiuso col botto la due giorni pugilistica al Lido Po Guastalla, vincendo e convincendo nel suo debutto da professionista contro il piemontese Alfredo Di Bartolo sulla distanza delle sei riprese. In precedenza, i migliori giovani atleti dell’Emilia Romagna si sono dati battaglia nei Campionati Regionali school boys, junior e youth, nell’entusiasmo delle centinaia di spettatori presenti. La Boxe Tricolore Olmedo, società organizzatrice della kermesse insieme al promoter Sergio Cavallari, ha ottenuto sabato nella serata conclusiva due vittorie e due sconfitte.

Sul ring allestito a pochi metri dal Grande Fiume, ‘Lo Spartano’ del Team Cavallari-Ventura ha dato spettacolo combattendo fin da subito senza timori di sorta contro un avversario con già 5 match pro alle spalle di cui tre vinti contro pugili italiani. Di Bartolo si è confermato un osso duro, ma De Bianchi ha vinto tutte le riprese e dimostrato, a soli 21 anni, di avere tutte le carte in regola per raccogliere anche nei professionisti le enormi soddisfazioni ottenute da dilettante. Alla sua solita boxe rapida, aggressiva e dinamica ha iniziato ad aggiungere, grazie al duro lavoro in palestra con il maestro Michael Galli, una certa incisività in più nei colpi indispensabile in questa sua nuova avventura. I margini di miglioramento sono ancora notevoli, ma l’inizio non poteva essere migliore, come testimoniato dagli applausi del Lido Po.
Nei match precedenti è stato infuocata la semifinale degli youth 69kg, un derby della provincia reggiana tra Geremia Grisetti della Olmedo e Hassan Kobba della Boxe Guastalla Paolo Motta; ha vinto Kobba, ultimo esponente di una famiglia di grandi pugili.
Due i reggiani impegnati nelle semifinali youth 64kg: il forte Andrea Truffi ha subito la seconda sconfitta in 19 match contro Federico Salami della Boxe Parma, premiato dai giudici per la condotta più offensiva, anche se raramente incisiva. Samuel Serradimigni ha invece staccato il pass per la finale (che si terrà domenica 28 a Piacenza) battendo Raul Surugiu della Ferrara Boxe.
Shala ‘Andrei’ Fatlin si è laureato Campione Regionale junior 75kg battendo nettamente Diego Chiodatto della Costantino Boxe Ferrara, fermato dall’angolo nel secondo round. Fatlin disputerà insieme all’80kg Felice Tavecchio (qualificatosi d’ufficio) la fase interregionale junior dal 7 al 9 ottobre.
Fotogallery:

Seconda serata pugilistica di Guastalla (RE): stasera il debutto di Mattia De Bianchi

Stasera (sabato 22) con primo colpo di gong alle ore 20 fuochi d’artificio finali al Lido Po Guastalla, nella seconda e ultima manifestazione pugilistica organizzata nel fine settimana dalla Boxe Tricolore Olmedo del promoter Sergio Cavallari: a pochi metri dal Grande Fiume, tra il Peace in Po e il ristorante La Quadra, andranno in scena la conclusione dei Campionati Regionali Giovanili e l’atteso debutto da professionista del peso piuma Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi contro il forte piemontese Alfredo Di Bartolo.
A soli 21 anni, Lo Spartano (soprannome che deriva da un tatuaggio di un guerriero che Mattia ha sul costato, e che ora da pro senza canottiera sarà visibile sul ring) si mette alle spalle una carriera dilettantistica di altissimo livello, con 70 match disputati (57 vinti 2 pareggiati e 11 persi), numerose medaglie in bacheca (campione del Guanto d’Oro 2017, vicecampione italiano 2016) e la presenza fissa in Nazionale. Le sue caratteristiche, il suo modo di boxare ad altissima intensità, con velocità, tempismo e aggressività, gli hanno portato finora grandi soddisfazioni. Ma nei professionisti il livello si alza: Mattia sta già lavorando con i maestro Michael Galli sull’incisività dei colpi, e i risultati si dovrebbero vedere già da stasera al Lido Po Guastalla contro Di Bartolo sulla distanza delle sei riprese. L’avversario avrebbe dovuto essere il collaudatore bulgaro Sashev, che però ha dato forfait a pochi giorni dal match. L’unico sostituto possibile dell’ultim’ora era il forte piemontese Alfredo Di Bartolo, al sesto match da pro dopo tre vittorie e due sconfitte. Mattia ha accettato la sfida, per iniziare da subito la scalata in questa sua nuova avventura.
Campionati. Prima dell’incontro clou, si concluderanno i Campionati Regionali Giovanili, che vedono impegnati anche numerosi atleti reggiani della Boxe Tricolore Olmedo. Stasera entreranno in gioco anche il junior 75kg Shala Andrei Fatlin, il promettente youth 64kg Andrea Truffi (che si presenta con una sola sconfitta in 18 match) e, fuori torneo, lo youth 69kg Karim ‘Iceman’ Ayman.

Tutto pronto per la 2 giorni pugilistica di Guastalla (RE)

Questa sera (venerdì 21) il primo colpo di gong previsto alle ore 20 segnerà l’inizio del grande week end di pugilato targato Boxe Tricolore Olmedo: sul ring del Lido Po Guastalla, allestito tra il Peace in Po e il ristorante La Quadra, andranno in scena i Campionati Regionali Giovanili, nei quali saranno impegnate una trentina tra le migliori giovani promesse provenienti da tutta l’Emilia Romagna, con la squadra della Olmedo più agguerrita che mai per fare come ogni anno il pieno di medaglie d’oro. Domani sera (sabato 22), sempre alle ore 20 al Lido Po, la seconda  e conclusiva giornata dei Campionati sarà impreziosita dall’attesissimo debutto tra i professionisti di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi contro il forte piemontese Alfredo Di Bartolo. Ferve l’attesa in tutta la Boxe Tricolore Olmedo, dalla dirigenza (composta da Sergio Cavallari, Franco Gualerzi e Luca Quintavalli) allo staff tecnico (con gli insegnanti Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice).
LA PRIMA GIORNATA. Sette le semifinali in programma nel primo appuntamento, nelle categorie school boys (13-14 anni), junior (15-16) e youth (17-18). Due i reggiani della Boxe Tricolore Olmedo impegnati: Samuel Serradimigni, al 18esimo match in carriera e proveniente da un filotto di tre vittorie consecutive, negli youth 64kg, e Geremia Grisetti, alla ricerca della 16esima vittoria su 23 match, negli youth 69kg. Al termine di questa prima sessione di Campionati, sono previsti in programma quattro sfide ‘fuori torneo’ con impegnati altrettanti atleti della Tricolore: nei junior 57kg Arnaldo Marku contro Martino Cipolli di Livorno; negli youth 69kg Ahmed Thon contro Sulman Zia Chaudhary della Boxe Guastalla Paolo Motta, in un derby della provincia reggiana già svoltosi lo scorso marzo a Ferrara con la vittoria del reggiano per squalifica; nei senior 69kg altro derby con l’imbattuto dopo tre match Vadim Balica contro il guastallese Thierno Mbengue; nei senior 75kg Ivan Goretchii contro il modenese Oussama Mouhaddab.

Campionati Regionali e debutto da professionista di De Bianchi spostati a Lido Po di Guastalla

Cambiano la sede dei Campionati Regionali Giovanili, che si terranno venerdì e sabato sera al Lido Po Guastalla, e cambia anche l’avversario del debutto da professionista di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, che sarà il forte piemontese Alfredo Di Bartolo.
A pochi giorni dal grande fine settimana reggiano di pugilato le uniche preoccupazioni della Boxe Tricolore Olmedo sembravano essere solamente quelle di perfezionare la preparazione dei pugili in vista della battaglia, nonchè l’accoglienza delle decine di atleti, insegnanti ed addetti ai lavori provenienti da tutta l’Emilia Romagna. Ma nella giornata di martedì due fulmini a ciel sereno hanno rischiato di far saltare tutto: contemporaneamente, la Fondazione per lo Sport del Comune ha comunicato alla società che gli impianti del Mirabello, dove avrebbe dovuto tenersi la kermesse, non hanno l’idoneità per ospitare manifestazioni con pubblico, mentre il bulgaro Stefan Sashev, avversario designato per il battesimo senza canottiera dello Spartano, ha dato forfait.
Niente panico: subito il promoter Sergio Cavallari, il presidente Franco Gualerzi ed il direttore sportivo (nonchè neo presidente della Reggio Audace Fc) Luca Quintavalli si sono messi in moto per trovare in tempi record una nuova sede ed un nuovo avversario. Le due manifestazioni si terranno alla stessa data e alla stessa ora (venerdì 21 e sabato 22 con primo colpo di gong alle ore 20), ma al Lido Po di Guastalla, in riva al Grande Fiume, dove ogni anno in maggio Cavallari organizza una manifestazione che raccoglie l’interesse di centinaia di spettatori. “I signori Lupi e Chiericati, gestori degli esercizi Ristorante La Quadra e Peace in Po – dichiara il promoter – presso i quali si terranno le due serate, hanno subito dato con entusiasmo la loro adesione. Speriamo che il fiume porti bene a tutti i nostri atleti, Mattia in testa”.
Venerdì e sabato quindi andranno in scena i Campionati Regionali Giovanili, con protagonisti i migliori trenta giovani pugili da tutta l’Emilia Romagna e numerosi reggiani della Boxe Tricolore Olmedo. Sabato sera, al termine delle finali in cui si scoprirà chi avrà staccato il pass per la fase nazionale, ci sarà la ciliegina sulla torta del fine settimana, con l’incontro professionistico sulla distanza dei 6 round (e non più 4) categoria pesi piuma tra il reggiano maglia azzurra e plurimedagliato da dilettante Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi ed il piemontese Alfredo Di Bartolo, avversario pericoloso con già 5 match disputati da pro di cui 3 vinti contro pugili italiani. Un battesimo del fuoco quindi per Lo Spartano, che dovrà far vedere subito anche tra i pro di che pasta è fatto.

Un autunno di grande Boxe

Un autunno di grande pugilato a Reggio Emilia, dall’organizzazione dei Campionati Regionali Giovanili il 21, 22 e 23 settembre allo stadio Mirabello, fino al Santo Stefano Pugilistico, passando per il debutto da professionista di Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi: è questo l’ordine del giorno della riunione del gruppo dirigente della Boxe Tricolore Olmedo, che si ritrova oggi (lunedì 27 agosto) sempre al Mirabello. Tanta la carne al fuoco da discutere per il promoter Sergio Cavallari, il presidente Franco Gualerzi, il direttore sportivo Luca Quintavalli (nonchè titolare del main sponsor Olmedo e fresco presidente della Reggio Audace Fc) e tutto lo staff tecnico, composto dai maestri Michael Galli, Massimo Bertozzi, Valentino Manca e Angelo Iodice. Innanzitutto una verifica organizzativa sull’andamento delle due palestre della gloriosa società reggiana – quella del Mirabello e quella di Cella – in cui si allenano duramente ogni giorno decine di atleti agonisti: una doppia fucina di talenti grazie a cui la Tricolore Olmedo primeggia da anni nelle classifiche federali regionali e si è classificata sesta nel 2017 a livello nazionale, con quasi 900 società attive su tutto il territorio italiano.

E poi il punto della situazione sul ricco calendario di eventi in programma da qui al tradizionale Santo Stefano Pugilistico del 26 dicembre: il primo prestigioso appuntamento è previsto per il fine settimana del 21, 22 e 23 settembre, con la disputa al Mirabello dei Campionati Regionali Giovanili (categorie school boys, junior e youth), la cui organizzazione è stata affidata alla Tricolore Olmedo dal Comitato Regionale Emilia-Romagna. Le migliori giovani promesse di tutta la regione si sfideranno con l’obiettivo di qualificarsi per la fase nazionale. Numerosi gli atleti di casa in gara, tutti con feroce ambizione di vittoria: nei junior Arnaldo Marku, Thomas Morvillo, Shala Faylin e Felice Tavecchio, negli youth Rajaa Al Jamali, Karim Ayman, Samuel Serradimigni, Ahmed Thon, Alexis Boussim e la promessa Andrea Truffi.

Infine, come anticipato, è imminente anche l’esordio tra i professionisti dell’attuale punta di diamante di tutto il movimento: il peso piuma Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi, che a soli 21 anni ha già disputato da dilettante 70 incontri, vincendone 57, pareggiandone 2 e perdendone soltanto 11, con una ricca bacheca di trofei vinti e la presenza fissa in Nazionale. Ora Mattia vuole giustamente giocarsi le proprie carte nel professionismo, con tanti anni di carriera davanti per puntare innanzitutto al titolo italiano, per poi sognare oltre.
Per Reggio Emilia sarà un autunno di grande boxe: fuori i secondi!